Non capisci il bitcoin perché pensi che il denaro sia reale

 

 

 

 

Bitcoin è un’illusione, un’allucinazione di massa, così si sente dire. Sono solo numeri nel cyberspazio, un miraggio, inconsistente come una bolla di sapone. Bitcoin non è supportato da null’altro che dalla fede degli sciocchi che lo comprano e dei più grandi sciocchi che lo comprano da questi meno sciocchi. E lo sai? E’ giusto. Tutto questo è vero.

 

Quello che potrebbe essere meno facile da capire è che anche i dollari americani sono come un’illusione. Anche loro consistono principalmente di numeri là fuori nel cyberspazio. A volte sono memorizzati in carta o monete, ma mentre la carta e le monete sono materiali, i dollari che esse rappresentano non lo sono.

 

I dollari statunitensi non sono supportati da null’altro che dalla fede degli sciocchi che lo accettano come pagamento e da altri sciocchi che accettano a loro volta di accettarlo come pagamento da loro. La differenza principale è che, almeno per il momento, l’illusione, nel caso dei dollari, è più ampiamente e più (fortemente) ferocemente creduta.

 

In effetti, quasi tutti i nostri dollari statunitensi, circa il 90 percento, sono puramente astratti – letteralmente non esistono in alcuna forma tangibile. James Surowiecki ha riferito nel 2012 che “solo circa il 10% dell’offerta di moneta USA – circa $ 1 trilione dei circa $ 10 trilioni totali – esiste sotto forma di denaro contante e monete”. (Il numero ora sembra essere di circa $ 1,5 trilioni di dollari a fronte dei $ 13.7 trilioni.) Non c’è nulla che impedisca al nostro sistema bancario di creare più dollari ogni volta che l’umore colpisce. Dei $ 13.700 miliardi dell’offerta di moneta M2 a ottobre 2017, dopo il 1959 sono stati creati $ 13.5 trilioni, o, per dirla in altro modo, M2 è aumentato di quasi 50 volte.

Il dollaro statunitense è la cosiddetta valuta “fiat”. Fiat è latino per “lascia che sia”, come in fiat lux, sia la luce; quindi, fiat denarii, siano lire, bolivar, dollari e rubli. La tentazione per i leader degli stati-nazione di produrre denaro è stata storicamente praticamente irresistibile. Un risultato evidente di questa sfrenatezza è l’inflazione: il potere d’acquisto di $ 1 nel 1959 è ora di poco inferiore ai 12 centesimi.

 

La blockchain bitcoin è stata creata, in parte, per affrontare questa debolezza storica. Dopo che il 21 milionesimo bitcoin è stato estratto, intorno al 2140, il sistema non ne produrrà più.

_________________

 

Ciarlatani e ladri tenteranno per sempre di circuire le varie strutture messe in atto per controllare e / o rendere conto di qualsiasi sistema monetario e, in effetti, qualsiasi riserva di valore (si veda: i criminali di Panama e Paradise Papers, Bernies Cornfeld e Madoff, il London Whale, LTCM e BCCI, i ladri intelligenti e silenziosi dei tesori del Gardner Museum di Boston, la crisi finanziaria del 2008 e i relativi salvataggi, e i furti a Mt. Gox, DAO e Tether).

Tutti i negozi di valore sono obiettivi. E usando qualsiasi sistema di scambio – attraverso mezzi equi o disonesti – fortune possono e saranno fatte e perse. Eppure, sorprendendo come può a volte sembrare, ci sono abbastanza persone che agiscono in buona fede per evitare che i sistemi monetari crollino del tutto.

 

Ci sono alcune differenze radicali tra criptovalute e dollari USA. Ad esempio, le transazioni condotte nel sistema bitcoin sono registrate in un registro non falsificabile che non si basa sull’autorità di banche o governi, ma sulla forza di una rete pubblica di computer dove (teoricamente, almeno) chiunque è libero di aderire. Inoltre, anche in questo caso, la fornitura (offerta) di bitcoin viene definitivamente risolta. L’anonimato della criptovaluta non è, forse, abbastanza a prova di proiettile quanto l’anonimato dei contanti (non marcati).

_________________

 

Il denaro stesso è un’illusione, un’allucinazione di massa. Stai lavorando duramente per farlo, farlo crescere e tenerlo, ma anche così, l’unica cosa reale è il suo potere simbolico. Che è davvero fantastico, considerato da una certa angolazione.

 

La nostra comprensione condivisa del valore di quel pezzo di carta verde, che il Krugerrand (moneta del Sud Africa), token ether(moneta digitale) o moneta da una sterlina, è tutto ciò che conta. E quella comprensione condivisa non ha un significato fisso; è in flusso eterno. Il “valore” di tutti i soldi, tutti i negozi di scambio, è instabile e astratto, anche di fronte ad ogni tentativo di garantirlo – ad esempio, con un tasso di cambio fisso rispetto a vari beni – o di regolare il suo flusso fissando i tassi di interesse . Il denaro è solo una rete mutevole di accordi fatti dentro e per conto della comunità, e questo è tutto ciò che è sempre stato: un filo fragile in una rete di fiducia umana.

 

 

Si consideri il “capitale di volo” che i rifugiati sono costretti a barattare con una perdita enorme al fine di attraversare un confine ostile. Questo è denaro, ma esattamente cosa ha in comune con il denaro invisibile che è il tuo stipendio, una serie di numeri che si scontrano nell’etere con la stringa di numeri che è il tuo conto in banca? Forse il prezzo degli avocado o del caffè sale o scende tra il momento della collisione elettronica nella tua banca e il giorno in cui vai al mercato. Ci sono disastri naturali in cui la gente deve improvvisamente diventare disposta a pagare somme molto gonfiate per pochi litri di acqua pulita. Che cosa, allora, è “il valore di un dollaro”?

 

Tutti gli argomenti comuni contro le criptovalute come il bitcoin e la tecnologia blockchain che li sottende, invariabilmente non tengono conto di questo fatto – la natura provvisoria e fragile del denaro ordinario – . Le criptovalute non possono essere comprese nemmeno un po’da chiunque pensi che il denaro sia reale, solido o “supportato” da qualcosa di diverso dalla fiducia umana in istituzioni la cui stabilità è sempre incerta. Un dollaro americano è “sostenuto da” “la piena fiducia e il credito degli Stati Uniti”. Ma cosa significa esattamente?

 

Significa che se prendi un dollaro nel Tesoro degli Stati Uniti e chiedi loro di riscattarlo, lo faranno: ti daranno … un dollaro. O quattro quarti, se vuoi, probabilmente.

Il fatto sfortunato è che le crisi monetarie in governi instabili come quelli di Grecia, Venezuela e Spagna hanno già innescato una serie di picchi nei mercati cripto. Quando il governo cipriota ha cercato di risolvere la crisi bancaria del 2013, sottoponendo i depositi bancari dei suoi cittadini a un taglio del 7%, il prezzo del bitcoin è salito vertiginosamente, probabilmente perché, a quel punto, molte persone del sud Europa che avevano euro e appartenenti a governi molto indebitati, hanno supposto che il bitcoin avrebbe potuto rappresentare una casa più affidabile per i loro soldi di quanto le banche cipriote avrebbero potuto fornire. I depositanti delle banche spagnole devono essersi chiesti: le loro banche sarebbero state le prossime?

 

Le nostre istituzioni finanziarie esistenti sono profondamente errate, in breve, e permanentemente inclini alla corruzione, e questo è stato molto prima che il bitcoin fosse un barlume nel suo misterioso occhio dell’inventore.

Satoshi Nakamoto ha affermato che il cosiddetto blocco genesi ha iniziato a girare bitcoin: “Il cancelliere del Times 03 / Jan / 2009 sull’orlo del secondo piano di salvataggio per le banche”. Satoshi Nakamoto made a point of stating it plain as day in the so-called genesis block that started bitcoin rolling: “The Times 03/Jan/2009 Chancellor on brink of second bailout for banks.”

Bitcoin era un progetto politicamente motivato dal primo , un nuovo sistema appositamente costruito per fornire un mezzo di scambio digitale a prova di manomissione su cui potrebbe essere basata un’alternativa migliore ai nostri sistemi bancari esistenti.
La teoria dietro tutte le criptovalute, incluso il bitcoin, è che ile registrazioni prodotte da una rete di computer distribuiti possono essere resi a prova di manomissione, garantendo quindi teoricamente la validità di una valuta meglio di quanto i governi possano fare. E finora, nonostante alcuni ostacoli sostanziali, il sistema di blockchain su cui è stato costruito il bitcoin ha almeno parzialmente dimostrato questa teoria. Un milione o più bitcoin sono stati rubati dal 2009, ma il libro mastro distribuito del sistema sottostante, il sistema contabile su cui si basa il bitcoin, è rimasto finora stabile e incorruttibile.

 

I numerosi furti e imbrogli avvenuti nei primi giorni del bitcoin richiamano alla mente il film Il tesoro della Sierra Madre, un bel dramma di avidità e corruzione ambientato negli anni ’20. Non c’è dubbio che la prospettiva di una ricchezza istantanea, quasi vicina al tatto, possa far impazzire la gente. Si noti, tuttavia, che la propensione all’avidità di produrre crimine e follia non ha fatto evaporare il valore dell’oro.

Il vero avvertimento è che l’incorruttibilità del registro bitcoin è sopravvissuta, non solo a causa della distribuzione del sistema, non solo a causa delle sue intelligenti protezioni crittografiche, ma anche per la buona fede e il buon senso dei singoli sviluppatori che guidavano il progetto attraverso la sua traballante infanzia senza gambe. Senza il sangue freddo di Gavin Andresen, che era effettivamente l’unico amministratore di bitcoin durante molti dei suoi primi momenti di crisi, il progetto avrebbe potuto facilmente morire.

Ancora oggi, i vari fork e i crescenti dolori che ancora tormentano il sistema bitcoin stanno fornendo una sorta di stress test. Al momento (questa è solo la mia opinione) la relativa inaffidabilità degli sviluppatori del core bitcoin, che molti pensano creare una strategia a proprio vantaggio, può infliggere danni duraturi non solo alla causa del bitcoin, ma anche alla promessa della tecnologia blockchain in generale.

 

Come una questione separata, gli speculatori di criptovaluta rischiavano di essere derubati, nelle prime fasi, a causa delle difficoltà nel (1) creare depositi sicuri, e (2) sviluppare sistemi per ottenere denaro normale dentro e fuori dalla criptovaluta in modo sicuro. A causa di disastri come il furto di circa 800.000 bitcoin dall’exchange Mt. Gox., scoperto nel 2014, l’intero ecosistema della criptovaluta ha subito un brutto colpo. L’impressione pubblica era che il bitcoin stesso fosse in qualche modo violato, quando in realtà era il più grande exchange che era stato violato. Circa come la Banca Centrale del Bangladesh che è stata privata di $ 63 milioni dal suo conto presso la Federal Reserve Bank di New York l’anno scorso.

 

Dire che “bitcoin è una frode” perché i cattivi attori hanno derubato le persone è esattamente come dire “l’industria dei servizi finanziari è una frode” perché la compagnia di Jamie Dimon è stata disonesta. Bitcoin è stato utilizzato sul dark web per comprare e vendere farmaci!

Beh … la maggior parte delle banconote da cento dollari recano tracce di cocaina, quindi se ti opponi alle banconote da cento dollari su quel conto, per favore, invia il tuo surplus sul mio. Il fatto che sia utilizzato in transazioni criminali delegittima il contante? No. La verità è che il denaro è contaminato nella sua stessa natura.

 

Ben presto, il sistema blockchain ora disponibile per garantire che le transazioni bitcoin si trasformerà e si fonderà con altri sistemi, perché il suo valore è incalcolabile. Gli investitori da Wall Street a Sand Hill Road hanno già investito ingenti somme di denaro, tempo e sforzi in business basati sulla blockchain. Ovunque gli esseri umani debbano sapere con certezza se qualcosa è realmente accaduto, la tecnologia blockchain può essere programmata per fornirci informazioni incorruttibili su di essa.

Qualunque siano i difetti del sistema che Satoshi Nakamoto ha lanciato nel 2009 – e sono ancora sostanziosi – ha dimostrato che esiste veramente un modo per le persone di creare registrazioni infallibili e garantite di transazioni umane, senza fare affidamento su autorità esterne come banche o governi. Non si può tornare indietro da quello.

 

La lotta per la stabilità in qualsiasi valuta è sempre in via di perdita, perché ovunque ci sia la possibilità di (creare tranelli, game) alterare o falsficare una transazione, la natura umana è tale che alcuni tenteranno di imbrogliare. Anche la stabilità limitata e precaria che abbiamo nei paesi sviluppati richiede vigilanza e lavoro da parte di innumerevoli persone di principio, e non c’è mai certezza. La lotta per preservare l’illusione che il denaro sia reale non è mai finita, e non può mai esserlo.

 

 

Fonte:

https://medium.com/@mariabustillos/you-dont-understand-bitcoin-because-you-think-money-is-real-5aef45b8e952

 

Lascia un commento