Le Prime Top 100 Cripto con Prodotti Funzionanti

Lista delle Criptovalute con “prodotti funzionanti” nella Top100 per capitalizzazione di mercato

Se non hai incontrato almeno una manciata di persone che sono ciniche riguardo allo stato dell’industria della blockchain e che pensano che la maggior parte siano per lo più truffe e piramidi finanziarie, beh … probabilmente non sei in questo ambiente da molto.

Abbiamo ricercato le prime 100 criptovalute (per capitalizzazione di mercato) nel tentativo di scoprire quante di loro avevano effettivamente prodotti funzionanti che forniscono un valore reale. La stessa ricerca fatta nel 2017 potrebbe aver dato risultati davvero scoraggianti ma, anche ora, i risultati non sono esattamente stellari.

Al momento della stesura di questo articolo, solo 36 delle prime 100 criptovalute hanno prodotti funzionanti .

Prima di condividere questi risultati con te, è importante definire cosa costituisca esattamente un prodotto funzionante in primo luogo.

Che cos’è un prodotto funzionante?
Considerando che i progetti blockchain sono open-source, la creazione di una blockchain di base e il suo avvio non sono operazioni così complicathei.

Durante la ricerca, abbiamo valutato lo stato di ciascun progetto, esaminato la sua roadmap, controllato la sua cronologia di rilascio e confrontato le funzionalità completate con ciò che il team promette di fornire in futuro.

Un prodotto funzionante è attivo e disponibile al pubblico. È probabile che il suo mainnet sia stato rilasciato per un po ‘di tempo, superando i numeri di versione ben al di sopra di 1,0. Le aziende e gli individui lo utilizzano quotidianamente per dapps, contratti intelligenti o transazioni in valuta digitale.

Ci sono molti progetti nella top 100 che hanno lanciato il loro mainnet e possono affermare di avere un “prodotto funzionante”. Tuttavia, abbiamo scelto di non includere progetti che non vengono effettivamente utilizzati in modo profittevole per il relativo caso d’uso, il che significa che la maggior parte delle reti mainnet recentemente avviate non soddisfano ancora i nostri criteri.

In altre parole, la semplice esistenza di un prodotto non significa necessariamente che il prodotto funzioni. Dopotutto, una fondazione sta davvero facendo qualsiasi lavoro quando non c’è peso su di esso? Allo stesso modo, una piattaforma dapp in cui è presente un mainnet ma che non ha alcune note importanti su di esso non è considerata “funzionante” da questo criterio.

Non c’è dubbio che molte persone leggeranno questa lista, scopriranno che manca il loro progetto preferito, e poi lasceranno un commento, “E il progetto XYZ?!?!?”. Apprezziamo questo feedback, poiché è del tutto possibile che alcuni progetti abbiano utenti più forti basi di quelle indicate nella documentazione prevalente su di loro.

Tuttavia, se ritieni di aver trovato un errore, ti chiediamo di fornire fonti di supporto per tale richiesta in modo che possiamo valutare la sua validità.

Iniziamo:


▶️ Bitcoin (BTC)

Bitcoin è la criptovaluta che ha iniziato tutto nel 2009, dopo che la crisi finanziaria globale ei successivi salvataggi di banche hanno lasciato molte persone private della libertà sindacale con una moneta legale e un’infrastruttura finanziaria obsoleta e insicura.

Oggi, Bitcoin viene utilizzato per pagamenti peer-to-peer in tutto il mondo. Oltre a ciò, tuttavia, sta aprendo la strada verso un futuro in cui la tecnologia finanziaria è affidabile, sicura, resiliente e resistente alla censura. Senza Bitcoin, questa lista non esisterebbe.

▶️ Ethereum (ETH)

La piattaforma che ha portato contratti intelligenti alla blockchain, spronando una piccola rivoluzione nell’ecosistema della criptovaluta. Prima di Ethereum, Bitcoin e il suo design orientato alle transazioni erano al centro della maggior parte dei progetti blockchain.

Dopo Ethereum, i team hanno visto il valore delle app decentralizzate (dapps) e dei contratti intelligenti, e hanno spostato l’attenzione per compensare.

Il whitepaper di Ethereum di Vitalik Buterin è stato pubblicato alla fine del 2013. Il progetto stesso è stato annunciato a gennaio 2014, con un crowdsale il luglio seguente. Il sistema è ufficialmente attivo a luglio 2015.

Da allora, centinaia di aziende, privati ​​e progetti blockchain hanno adottato Ethereum come piattaforma principale di contratti intelligenti.

▶️ Ripple (XRP)

Ripple si concentra principalmente su una cosa: transazioni internazionali rapide ed economiche.

L’attuale infrastruttura bancaria non è riuscita ad evolversi nel XXI secolo, tanto che sono necessari in media 3-5 giorni lavorativi per l’elaborazione di un trasferimento internazionale. Con soli 4 secondi di transazione e ad una frazione del costo di un bonifico bancario, il prodotto operativo di Ripple sta già influenzando il settore bancario.

Il grande colpo contro Ripple è che il suo token nativo, XRP, è completamente inutile. In effetti, guidare l’adozione delle soluzioni bancarie di Ripple è molto più facile che ottenere l’adozione del mondo reale per XRP.

Se sei interessato a vedere una discussione su come si verificherà l’adozione di XRP, potresti trovare questo thread reddit degno di essere letto. Nel frattempo, tutti noi dovremo solo aspettare e vedere se alla fine le strategie di adozione di XRP giungeranno a buon fine.

▶️ Bitcoin Cash (BCH)

Bitcoin Cash è stato creato nel 2017 quando ha avuto luogo la prima forchetta dura del blockcoin Bitcoin. La divisione è stata il risultato del riempimento dei blocchi da 1 MB di Bitcoin. Le velocità di transazione stavano diminuendo, le tasse aumentavano e divenne chiaro alla comunità che il modello attuale non era sostenibile per il ridimensionamento.

In una mossa che ancora causa continui scontri di criptovaluta, Bitcoin e Bitcoin Cash sono presto emersi come progetti separati ma simili. BCH ha 8 volte la dimensione del blocco di BTC, fornendo circa 8 volte il throughput della transazione. Le sue tasse e tempi di transazione sono molto più veloci, come previsto.

Ulteriori informazioni su Bitcoin vs Bitcoin Cash .

▶️ Stellar (XLM)

Il progetto Stellar e il relativo token Lumens (XLM) sono stati biforcati dal protocollo Ripple nel 2014. Da allora Stellar è diventato un sistema di connessione blockchain per le transazioni fiat tra banche, sistemi di pagamento e persone. Stellar è veloce e affidabile e funziona praticamente senza costi per l’utente finale.

Stellar è un sistema di pagamenti, il che significa che il suo compito è di spostare denaro nel modo più efficiente possibile. Le partnership con banche e istituzioni finanziarie sono state fondamentali per valutare il suo status, così come lo è stata la possibilità di inviare denaro tramite la rete.

Diverse entità non profit e commerciali hanno accettato di utilizzare Stellar come parte della loro infrastruttura finanziaria. Recentemente, il team ha collaborato con IBM e KlickEx per facilitare le transazioni transfrontaliere nel Sud Pacifico e ha annunciato un’affiliata con Keybase per ottimizzare le transazioni internazionali.

Stellar ha anche progetti in fase di realizzazione sulla sua rete da parte di importanti entità consolidate. La divisione blockchain di IBM utilizza XLM per l’infrastruttura di pagamento, ad esempio, e l’avvio di Veridium sta lavorando con entrambe le organizzazioni per ottimizzare il proprio mercato dei crediti di carbonio.

▶️ Litecoin (LTC)

Litecoin è una forcella Bitcoin creata nel 2011 da Charlie Lee come alternativa più economica e più veloce (2,5 minuti invece di 10) a Bitcoin. Questo si ottiene principalmente perché Litecoin usa un algoritmo di hashing Scrypt invece dell’algoritmo SHA-256 usato da Bitcoin. È comune sentire Litecoin chiamato “argento digitale” per “l’oro digitale” di Bitcoin, e in realtà Litecoin non si espande in modo significativo sulla funzionalità di Bitcoin in modo significativo tanto quanto fa diversi compromessi.

Detto questo, riesce ad essere meno costoso e più veloce da usare rispetto a BTC, il che ha portato ad essere accettato da centinaia di commercianti e rendendo così Litecoin una delle criptovalute più utilizzate per i pagamenti digitali.

▶️ Tether (USDT)

Tether è un progetto insolito. Mentre la maggior parte delle criptovalute aumentano e diminuiscono di valore, Tether è stato progettato per rimanere lo stesso, fissato con un rapporto 1: 1 con il dollaro USA.

Ciò consente agli utenti di archiviare, inviare e ricevere valute digitali su piattaforme diverse senza incorrere in perdite significative a causa di fluttuazioni di valore.

La moneta stabile di Tether sembra diretta, ma il progetto non è privo di controversie. L’USDT è presumibilmente supportato da un vero USD seduto su un conto bancario. Ma in quale account? Chi lo controlla? E il Tether viene usato per manipolare il valore di Bitcoin? Fa tutto parte della controversia di Tether .

▶️ Monero (XMR)

Rilasciato nel 2014 come un fork di Bytecoin, Monero si è fatto un nome come la più famosa moneta per la privacy sul mercato.

La maggior parte delle criptovalute offre poco sotto forma di anonimato. Monero è stato costruito per la privacy dal basso verso l’alto, con indirizzi stealth, firme ad anello e completa fungibilità delle monete. Tutto ciò si aggiunge a un manto quasi perfetto dell’anonimato, che consente agli utenti Monero di condurre transazioni senza esporre la propria identità.

Monero ha avuto una crescita costante nel corso degli anni grazie a un team dedicato di sviluppatori e una comunità attiva. Il progetto continua ad evolversi con nuove funzionalità per la privacy e una migliore sicurezza delle transazioni.

▶️ NEO (NEO)

NEO è stata fondata nel 2014 come una delle prime piattaforme intelligenti di contratto, offrendo una vasta gamma di possibili funzionalità. Il caso di utilizzo più forte della piattaforma è la digitalizzazione delle risorse tradizionali in modo che possano essere facilmente monitorate e scambiate sulla blockchain.

Il NEO è anche noto come “Ethereum cinese” e il fatto che si tratti di un progetto basato sulla Cina sembra rendere gli sviluppatori cinesi dapp in qualche modo più propensi a costruire su di esso rispetto ad altre piattaforme.

In effetti, il NEO ha già supportato dozzine di ICO e rimane una delle piattaforme predominanti per il supporto di contratti intelligenti.

▶️ Binance Coin (BNB)

Binance Coin è un token di scambio utilizzato per ridurre le commissioni di negoziazione sulla piattaforma Binance .

Gli utenti possono scegliere di pagare le commissioni di cambio, quotazione e prelievo utilizzando BNB e godere di uno sconto del 50% su tutte le spese. Questo risulta essere un potente incentivo per acquistare e detenere BNB, in quanto a quale trader non piace risparmiare denaro sulle transazioni?

Binance Coin è un token ERC-20 che funziona sulla blockchain di Ethereum. Il suo scopo è estremamente limitato, ma poiché un numero così elevato di utenti di Binance si scambiano ogni giorno con esso, si qualifica come prodotto attivo e funzionante.

▶️ Zcash (ZEC)

Zcash è un’altra moneta della privacy estremamente popolare che spesso incrina le prime 20 criptovalute. Usa lo slogan “soldi in internet” e promette di proteggere completamente la privacy delle transazioni con crittografia a conoscenza zero.

Zcash fornisce l’anonimato proteggendo le transazioni sulla blockchain, impedendo a chiunque di vedere il mittente, il destinatario o il valore di ogni transazione. La tecnologia è così efficace che il team Ethereum sta studiando per abilitare le transazioni anonime sulla loro rete.

Zcash è cresciuta a passi da gigante nel 2018. Il team di sviluppo ha pubblicato una roadmap per l’anno 2020, che include un aggiornamento delle principali funzionalità nella versione di Sapling dell’ottobre 2018. Coinbase sta anche valutando la possibilità di elencare Zcash , che è un enorme incentivo per qualsiasi criptovaluta.

 

▶️ Qtum (Qtum)

Qtum è una piattaforma di contratti intelligenti simile a Ethereum, solo con una maggiore attenzione ai trasferimenti di valore e alle app decentralizzate. È pensato per essere un ibrido tra Bitcoin ed Ethereum, consentendo alle aziende di creare contratti intelligenti sulla piattaforma o concentrarsi solo sulle transazioni di criptovaluta.

Qtum è stato lanciato a marzo 2017 e si è diretto direttamente verso l’alto. L’offerta iniziale ha venduto oltre $ 10 milioni in token dopo soli 90 minuti. Il progetto si è differenziato fornendo una rara piattaforma di contratti intelligenti Proof of Stake progettata per compensare alcune carenze di Ethereum, inclusa la mancanza di compatibilità per i dispositivi mobili.

Qtum ha rilasciato la sua rete principale a settembre 2017, aprendo le porte a un contratto intelligente completamente funzionale e alla piattaforma dapps. Diversi progetti hanno già una presenza consolidata sulla rete. Uno dei più eccitanti è Space Chain, che mira a creare una rete satellitare open source che chiunque può utilizzare per la trasmissione, l’archiviazione e lo sviluppo dei dati.

▶️ 0x Protocol (ZRX)

Il protocollo 0x ha uno dei prodotti di lavoro più importanti nell’intero ecosistema di Ethereum. Si tratta di un protocollo open source senza autorizzazione che facilita gli scambi senza fiducia di token di Ethereum attraverso relais e dapps che si basano sul protocollo.

Non solo 0x ha fornito questa funzionalità da più di un anno a questa parte, ma ha lavorato per espandere la funzionalità del protocollo in modo significativo da quel lancio iniziale. Nel protocollo 0x 2.0 e oltre, sarà possibile scambiare token basati su standard oltre a ERC-20, inclusi token non-ERC-721 non fungibili.

In un mercato pieno di truffe e vaporware, i preziosi contributi di 0x all’ecosistema di Ethereum ne hanno fatto una delle criptovalute migliori del 2018.

▶️ Bytecoin (BCN)

Bytecoin è un’altra famosa criptovaluta focalizzata sulla privacy con una forte community e base di utenti. Le transazioni sulla blockchain di Bytecoin sono istantanee, non tracciabili, non linkabili e resistenti all’analisi blockchain.

Bytecoin è presente da molto tempo, con contributi al progetto a partire dal 2012. Tuttavia, ciò non ha impedito agli sviluppatori del progetto di migliorare continuamente il prodotto.

La tabella di marcia di Bytecoin, recentemente aggiornata, presenta un forte ostacolo per un aggiornamento del consenso programmato per il 31 agosto, nonché numerose iniziative per la crescita della comunità costantemente in lavorazione.

▶️ Decred (DCR)

Fondato nel 2015 dagli ex sviluppatori di Bitcoin, il prodotto di lavoro più importante di Decred è la soluzione al più grande problema di Bitcoin. No, non scalabilità … governance blockchain.

Come vedete, i primi Bitcoiners hanno discusso per anni i limiti delle dimensioni dei blocchi e l’efficacia di altre soluzioni di scalabilità come Lightning Network , anche se il problema della scalabilità è stato discusso solo nel mainstream nel 2017.

Con il suo modello di governance basato sulla comunità e la forte adesione all’ethos core del decentramento, Decred è costruito per evolvere e migliorare rapidamente. Ciò significa che è in grado di gestire non solo il problema della scalabilità oggi, ma anche altri grossi problemi che potrebbero insorgere lungo la linea.

Quando si ha una cattiva governance, è un processo arduo effettuare qualsiasi aggiornamento a un progetto, non importa quanto necessario possano sembrare alla maggioranza dei possessori di monete. Il modello di governance best-in-class e ancora in via di miglioramento di Decred gli dà un caso interessante per essere un leader nei pagamenti digitali per un lungo periodo a venire.

▶️ BitShares (BTS)

BitShares mira a migliorare l’accesso a livello mondiale ai servizi finanziari tramite blockchain. La tagline “assist the unbanked” riassume bene il progetto. In pratica, questo si traduce in BitShares che opera come uno scambio decentralizzato, uno che è stato costruito da zero per evitare problemi di scalabilità e mantenere bassi i costi di transazione.

BitShares è stato lanciato nel 2014 da Dan Larimer, che avrebbe poi assunto un ruolo di primo piano sia in EOS che in Steem.

Lo stato attuale del progetto offre uno scambio di risorse decentralizzato, criptovalute stabili ai prezzi, pagamenti ricorrenti e programmati, risorse emesse dall’utente e altro ancora, tutti disponibili attraverso un sistema decentralizzato basato sul consenso delegato del PoS.

▶️ Steem (STEEM)

Steem è la criptovaluta che alimenta Steemit, una piattaforma di social media decentralizzata che incentiva la partecipazione degli utenti attraverso micropagamenti. Pensa ad esso come Reddit, solo che invece di fare solo upvoting o downvoting di post, gli utenti possono davvero premiare i creatori per il loro impegno.

Steem è una criptovaluta funzionale utilizzata esclusivamente sulla piattaforma Steemit. Questo gli dà un uso limitato, ma visto che Steemit è vivo e vanta poche centinaia di migliaia di utenti, è difficile sostenere che non sia un prodotto funzionante. Alcune persone potrebbero persino guadagnare denaro usando Steemit.

▶️ Siacoin (SIA)

Siacoin è uno dei leader nel cloud storage decentralizzato, un’alternativa più sicura e conveniente alle soluzioni di archiviazione cloud centralizzate come Amazon S3, Google Drive, iCloud, Dropbox e altri.

Sia 1.0 è stato lanciato a giugno 2016 e da allora ha ottenuto una considerevole adozione . Con il mercato dello storage cloud da 200 miliardi di dollari ampiamente considerato uno degli spazi più maturi per la rottura della blockchain, Sia è partito con un bell’inizio offrendo una piattaforma di storage cloud decentralizzata funzionale per oltre 2 anni.

▶️ Augur (REP)

Augur è uno dei prodotti lanciati più di recente in questa lista. La mainnet della piattaforma è stata pubblicata all’inizio di luglio 2018, portando a compimento quasi 4 anni di lavoro post-ICO.

Augur è un mercato di previsione decentralizzato che utilizza la teoria dei giochi per generare intuizioni crowd-sourced. In sostanza, migliaia di persone che lavorano insieme hanno dimostrato la notevole capacità di prevedere i risultati.

Con Augur, gli utenti possono mettere i token REP come scommesse su queste previsioni, essenzialmente creando una forma di “utile gioco sociale”.

L’ uscita di Augur è stata lunga. Il progetto è iniziato nel lontano 2014, quasi un anno prima della ICO. I creatori citano la complessità dei contratti intelligenti di Augur come la causa principale dei lunghi tempi di sviluppo.

Indipendentemente dal suo passato, Augur è ora un prodotto vivo con un futuro luminoso . Oltre 300 pronostici sono già stati fatti , con il più grande vincita vincente che colpisce $ 20.000. Il volume delle scommesse ha addirittura superato $ 1 milione nelle prime settimane di lancio.

 

▶️ Basic Attention Token (BAT)

Il token di attenzione di base era uno dei progetti più facili da includere in questo elenco. Questo perché il suo prodotto funzionante, Brave Browser, ha più di 3 milioni di utenti attivi tra le sue piattaforme mobili e desktop, rendendolo uno dei prodotti di lavoro più utilizzati nello spazio blockchain.

Brave Browser non è solo funzionale, è l’unico browser sul mercato ad avere il blocco degli annunci e il blocco dei tracker, rendendo l’esperienza di navigazione più pulita e più veloce di quella che si ottiene con altri browser popolari come Chrome e Firefox.

Il futuro rimane incerto per il token BAT stesso, in quanto la sua adozione dipende in larga misura dal fatto che gli inserzionisti aderiscano al modello Brave, nonché dal fatto che gli utenti coraggiosi debbano mostrare annunci pertinenti e passare le BAT che guadagnano editori di contenuti.

Dato il successo di Brave in breve tempo da quando è stato lanciato, tuttavia, il futuro sembra promettente per BAT.

▶️ Nano (XRB)

Nano (ex RaiBlocks) è tutto basato sulla scalabilità. La moneta ha transazioni quasi istantanee con una struttura completamente a costo zero. La piattaforma realizza ciò creando una blockchain unica per ogni account, evitando l’espansione e consentendo una scalabilità praticamente infinita.

Il motto di Nano di “fare una cosa e farla bene” li ha fatti fare molto. Il team non deve affrontare problemi di ridimensionamento o rallentamento grazie alla struttura di base del progetto, consentendo alla sua roadmap di concentrarsi sugli aggiornamenti del portafoglio e sul raggio d’azione. Questa è una criptovaluta che è essenzialmente completa, ed è stata per un po ‘di tempo.

▶️ Golem (GNT)

Golem si è proposto di essere l’Airbnb delle risorse informatiche. Hai mai avuto bisogno di una GPU extra per finire un rendering? Che ne dici di elaborare dati scientifici simili al progetto SETI @ home?

Anche se non hai questi bisogni, molti gruppi lo fanno. Golem mira a fornire un facile accesso a quelle risorse, che sono tutte noleggiabili per una piccola quota di criptovaluta.

Golem ha colpito il pulsante di avvio di mainnet nell’aprile 2018 e ha ricevuto una buona dose di fanfara. Uno degli obiettivi principali per il lancio incompleto della funzionalità è stato quello di spingere il prodotto in uscita in modo che gli utenti reali potessero metterlo in funzione.

Il team era interessato a rafforzare le loro interazioni con gli utenti finali per guidare il futuro della piattaforma. Il team ha in programma diverse tappe importanti per i prossimi mesi, quindi la versione mainnet è solo l’inizio.

▶️ Pundi X (NPXS)

Pundi X ha conquistato le classifiche di capitalizzazione di mercato finora nel terzo trimestre del 2018 e ha anche un prodotto funzionante che è diventato di recente disponibile per i rivenditori.

Il prodotto primario Pundi X è un dispositivo POS (point-of-sale ) che consente transazioni mobili rapide e facili sia per fiat che per criptovalute. 500 dispositivi POS sono già utilizzati dai rivenditori in Asia, e ce ne sono altre migliaia in programma per essere distribuiti nei prossimi mesi.

Inoltre, Pundi X offre anche carte XPASS, carte di credito di criptovaluta che possono funzionare al posto di app mobili per effettuare pagamenti digitali.

Ciò che rende il progetto Pundi X degno di nota è che consente ai consumatori di pagare i rivenditori in criptovalute come BTC e ETH e converte immediatamente i pagamenti in valute fiat locali in modo che i rivenditori non debbano preoccuparsi della volatilità dei prezzi delle criptovalute.

Ciò rende molto più facile per le persone utilizzare le criptovalute nella vita quotidiana, rendendo Pundi X un progetto entusiasmante per gli appassionati di blockchain che cercano segni di una futura adozione di massa.

▶️ Waves (WAVES)

Waves è stata la prima piattaforma blockchain che ha permesso a chiunque – indipendentemente dalla loro esperienza di programmazione – di creare token blockchain. Inoltre, Waves ha uno scambio decentralizzato in cui i token possono essere scambiati e scambiati con monete fiat.

Sin dalle prime uscite del progetto nel 2016, Waves ha continuato a rendere accessibile il proprio DEX dai telefoni cellulari e ampliato significativamente le sue funzionalità, creando al contempo diverse partnership strategiche per far crescere la comunità e la base utenti Waves.

In definitiva, tuttavia, Waves Client è il prodotto di lavoro più importante del progetto, in quanto è ciò che consente ai token di essere emessi, archiviati, inviati e scambiati tra gli utenti.

▶️ KuCoin Shares (KCS)

Simile a Binance Coin, le azioni KuCoin sono un token di scambio che può essere utilizzato per pagare commissioni ridotte sulle operazioni di criptovaluta. KCS ha inoltre il vantaggio di pagare dividendi agli hodlers a lungo termine, pagando un ROI del 5% per la maggior parte degli utenti.

La natura delle azioni KuCoin è uno dei motivi per cui lo scambio KuCoin ha ricevuto tanta attenzione da quando è apparso sulla scena. I token stessi sono di portata limitata, ovviamente, ma il numero enorme di persone che li usano per le compravendite e per acquistarli per un reddito passivo è enorme.

▶️ Wanchain (WAN)

Wanchain mira a costruire un’infrastruttura finanziaria nuova e migliorata per connettere perfettamente l’economia digitale attraverso l’interoperabilità blockchain. I casi d’uso per la rete di Wanchain sono vasti e comprendono servizi finanziari decentralizzati, logistica della supply chain, condivisione e sicurezza dei dati medici, gestione dell’ID digitale e altro ancora.

Con il Wanchain 2.0 rilasciato di recente , è ora possibile trasferire Ether cross-chain utilizzando il token di mappatura Ethereum di Wanchain, WETH.

L’interoperabilità di Ethereum è solo l’inizio, tuttavia, e si prevede che il supporto cross-chain per Bitcoin e un paio di token ERC-20 seguiranno prima della fine del 2018.

▶️ Komodo (KMD)

Komodo è un fork di Zcash che utilizza la stessa crittografia zk-snark per nascondere informazioni sui partecipanti alle transazioni e gli importi inviati. Le monete funzionali per la privacy non sono uniche (ce ne sono alcune in questa lista) ma Komodo ha alcune caratteristiche uniche.

Per uno, Komodo è stata la prima offerta di monete iniziale decentralizzata. Inoltre, Komodo aiuta altri sviluppatori a creare le proprie soluzioni blockchain personalizzabili, dalla costruzione e messa in sicurezza di blockchain indipendenti e all’avvio di ICO decentralizzati, fino all’integrazione di progetti nell’ecosistema di criptovalute.

KMD si sarebbe già qualificato come prodotto funzionante per le sue caratteristiche di anonimato sui pagamenti digitali, ma aggiungendo la soluzione di costruzione di blockchain end-to-end ed è chiaro che Komodo sta apportando contributi significativi all’ecosistema della criptovaluta.

▶️ Ardor (ARDR)

Ardor è una piattaforma di blockchain scalabile che consente alle aziende di creare le proprie catene di figli e token con relativa facilità. Ciò aiuta a ridurre al minimo la blockchain bloat e fornisce più token transazionali senza sacrificare le transazioni della catena principale. È anche una piattaforma notevolmente efficiente dal punto di vista energetico che utilizza la prova del palo per rafforzare il consenso.

Ardor ha lanciato la sua rete principale il 1 gennaio 2018 dopo un anno intero in stato testnet. Le sue funzionalità principali sono in gran parte disponibili, con la roadmap destinata a migliorare aspetti quali la scalabilità e l’istantanea.

La piattaforma Blockchain-as-a-Service ospita alcuni progetti a parte, tra cui Ignis ICO, che era la prima catena figlio sulla rete principale.

▶️ Token Huobi (HT)

Huobi è una piattaforma di scambio di asset digitali fondata nel 2013, che offre ora oltre 250 coppie di trading diverse. Il token Huobi, nel frattempo, è un token ERC-20 che viene utilizzato in borsa per sconti sulle commissioni di trading fino al 50%.

Inoltre, il 20% del reddito generato dalla piattaforma di trading Huboi Pro viene utilizzato per riacquistare HT sul mercato aperto.

A differenza della maggior parte dei programmi di riacquisto, lo scopo principale del programma di Huobi non è quello di ridurre l’offerta circolante di HT. Piuttosto, l’HT che viene riacquistato entra in un fondo di protezione degli investitori di Huobi, che viene utilizzato per compensare gli utenti di Huobi se perdono monete o gettoni sulla piattaforma, oltre a garantire la stabilità del mercato e tutelare gli interessi degli investitori.

▶️ ZenCash (ZEN)

ZenCash è un’altra moneta per la privacy con un prodotto funzionante nella Top 100, originariamente lanciato nella prima metà del 2017.

Ciò che rende ZenCash unico è che è la prima blockchain con integrazione TLS (Transport Layer Security) per la crittografia dei nodi, rendendo la comunicazione sulla rete ZenCash sia privata che altamente sicura.

Alcune altre parti interessanti del prodotto ZenCash includono i nodi Tor e i servizi di messaggistica chat incorporati. In futuro, il team di ZenCash fornirà un sistema di votazione a livello di protocollo del Tesoro DAO e una soluzione di scalabilità per gestire un volume di transazioni maggiore.

▶️ PIVX (PIVX)

PIVX è un’altra moneta per la privacy che si concentra sul mantenere gli utenti e le loro transazioni associate nascoste sotto un manto di segretezza. Il progetto cerca anche di mantenere le transazioni il più velocemente e senza costi possibili, qualcosa di cui non tutte le piattaforme per la privacy possono vantarsi.

Il PIVX è stato lanciato a gennaio 2016. La moneta è attualmente spendibile e offre le caratteristiche sulla privacy che promette, anche se non è ancora una valuta ampiamente accettata dai commercianti.

I piani futuri per PIVX includono funzioni di governance per coinvolgere la comunità, il wallet voting e il proprio scambio decentralizzato zPIV.

▶️ Kyber Network (KNC)

Kyber Network ha lanciato la sua rete principale nel primo trimestre del 2018, consentendo transazioni trans-token istantanee e sicure attraverso una rete di liquidità decentralizzata .

Attualmente è possibile scambiare i token ERC-20 sulla rete con pochi clic del mouse, fornendo alcune funzionalità di base già utilizzate per migliorare la liquidità dei token Ethereum.

In futuro, tuttavia, Kyber Network amplierà significativamente le sue funzionalità nel tentativo di connettere perfettamente dapps, DEX, protocolli, sistemi di pagamento, team di token, investitori, gestori di fondi e portafogli digitali.

▶️ Bancor (BNT)

Bancor è un fornitore di liquidità che consente agli utenti di scambiare token senza la necessità che una terza parte sia coinvolta nel finanziamento della transazione.

Ottenere liquidità è incredibilmente importante per i giovani progetti di criptovaluta, poiché la mancanza di liquidità rende rischioso per gli investitori acquistare una quantità considerevole di una determinata moneta o gettone, sapendo che potrebbe essere estremamente difficile da vendere se lo desiderano.

La tecnologia di Bancor consente di convertire un token in un altro, in modo che gli investitori possano essere sicuri di non rimanere bloccati involontariamente in possesso di una criptovaluta che desiderano vendere. Questa funzionalità rende il Bancor Liquidity Network uno dei prodotti di lavoro più promettenti in questo elenco e uno che ha già raggiunto una buona dose di adozione.

 

▶️ Loom Network (LOOM)

Loom Network ha ancora meno di un anno di vita, essendo stato fondato nell’ottobre 2017. Tuttavia, hanno compiuto molto in questo breve lasso di tempo, incluso aver lanciato numerosi strumenti per aiutare gli sviluppatori di software a imparare come costruire soluzioni blockchain.

Il più importante di questi strumenti – e il più grande prodotto funzionante di Loom – è il Loom Software Development Kit (SDK) .

Tuttavia, Loom Network è molto più di una semplice accademia di codifica blockchain. È anche una soluzione di scalabilità pronta per la produzione per Ethereum, in quanto il toolkit per sviluppatori Loom aiuta i programmatori a creare dapps altamente scalabili che si connettono alla blockchain di Ethereum attraverso speciali catene laterali chiamate DappChains.

Il progetto potrebbe essere ancora agli inizi, ma Loom Network sta già contribuendo con maggiore utilità all’ecosistema della criptovaluta rispetto alla stragrande maggioranza degli altri progetti di criptovaluta.

▶️ Polymath (POLY)

Polymath vuole essere la risorsa del mondo per i token di sicurezza sulla blockchain. Cosa ha fatto Ethereum per i token, Polymath farà per i titoli.

I vantaggi di questo sono enormi, ma al team di Polymath piace indicare l’accesso al mercato 24/7, l’eliminazione degli intermediari e l’accesso commerciale per 2 miliardi di persone non assegnate in tutto il mondo come principale vantaggio dei loro sforzi.

La piattaforma Polymath è stata lanciata nell’ottobre 2017 e da allora ha rilasciato un nuovo token di sicurezza ogni settimana, attraendo allo stesso modo investitori e commercianti. Non è così eccitante come un altro progetto di blockchain, ma sta mantenendo le sue promesse con un prodotto funzionante.

▶️ Bibox Token (BIX)

Bibox è uno scambio di risorse digitali criptato il cui principale elemento di differenziazione rispetto agli altri scambi crittografici è che integra la tecnologia AI.

Lo scopo dell’intelligenza artificiale è quello di aiutare gli operatori commerciali di Bibox, che fornisce un calcolo quantitativo e l’analisi dell’attività di negoziazione, una strategia di allocazione del rischio personalizzata, il riconoscimento vocale e l’analisi obiettiva delle varie monete e gettoni elencati nello scambio.

Lo scambio Bibox è stato lanciato per la prima volta nel novembre 2017. Dispone di centri operativi negli Stati Uniti, in Canada, nella Cina continentale, a Hong Kong, in Giappone e in Estonia. I titolari di token BIX ricevono il 20% dei profitti dello scambio e ottengono anche sconti sulle commissioni di negoziazione, simili a Binance.

 

FONTE :

Cryptocurrencies in the Top 100 With Working Products That Are In-Use

Lascia un commento