KYC su Exchange

Per la legge ogni persona deve fare il riconoscimento

personale coi propri documenti

Per  Attivazione account

Fiat ( euro dollaro ) – Crypto

per attivare account su Exchange

cambio euro con crypto

Servono dati e documenti

✅ Nome e cognome

✅ numero di telefono

✅ mail

✅ dati personali…

✅ Google Authenticator

✅ documenti :

LINEE GUIDA AL KYC

Know Your Customer

( Conosci il Tuo Cliente )

Documento ID

Documenti d’Identità accettati per gli Utenti:

( valida e non scaduta )

con indirizzo residenza

corrispondente ad un utenza domestica

– PROVA  di  RESIDENZA

che abbia massimo 3 mesi

Caricare nel sistema uno di questi documenti

✅ Carta IDentità
✅ Passporto
✅ Patente di Guida

Prova di Indirizzo di Residenza

Caricare nel sistema uno di questi documenti

✅ Estratto Conto Bancario
✅ Fattura Tasse
✅ Fattura Utenza
✅ Fattura Telefonica

✅
✅ Fattura Acqua
✅ Fattura LUCE
✅ Fattura GAS

✅
✅ Certificato INPS

✅ Certificato Residenza x Uso Sportivo

oppure

Ente dove riportato intestazione dell’ente,

una data ed il Tuo indirizzo di residenza, che corrisponde

alla residenza indicata nel documento di identità,

emesso non più di 3 mesi fa

⚠️ Accertarsi che tutti i documenti forniti siano:

✔️ Chiari e Leggibili

✔️ l’immagine deve essere a Fuoco senza ombre con luce del giorno, non artificiale

(tutti i dettagli devono essere facilmente leggibili)

✔️ Pagina intera
✔️non ritagliati e/o modificati
✔️Devono essere Integri


La procedura KYC (conoscere il cliente)



Cosa deve fare un utente iscritto in Binance – Kraken Uphold per concludere questo processo?

Il processo KYC inizia da ora in poi. A quel tempo i membri sono obbligati a fare il login in base ai loro conti di back office dove sono guidati come procedere con il processo KYC. Queste indicazioni contengono istruzioni per la documentazione da presentare. Intendiamo aver concluso questo processo il 01 ottobre 2019.


Quali tipi di documenti sono autorizzati ad accertare l’identità in questo processo?

 Secondo le norme KYC, sono state raccolte due categorie: una è una prova fotografica dell’identità e l’altra è una prova della residenza.
Secondo lo status degli utenti , vale a dire individuale, di gruppo, di business, ecc.,
Diversi tipi di documenti sono consentiti. Le informazioni sui moduli dovrebbero essere d’accordo con le informazioni fornite nei conti degli utenti.
Nel seguito sono elencati i necessari documenti KYC per le diverse categorie da parte degli utenti. 


caratteristiche


Gli individui:

Documenti del personale

Identità fotografica (più legalmente / N nome / N e tutti gli altri nomi usati)

Passaporto

Carta d’identità

Scheda d’identità elettorale

Patente di guida


Indirizzo

Utility bill come telefono, elettricità ecc (non più vecchio di 3 mesi)

Dichiarazione bancaria / libro di risparmio  / ESTRATTOCONTO

 Scrittura ufficiale della pubblica amministrazione con intestazione, ad esempio conferma dell’ufficio di registrazione


Aziende:

Nome dell’impresa

Posizione dell’attività

Indirizzo dell’impresa

Identità dei firmatari

Certificato di costituzione

Atto costitutivo

Certificato del proprietario economico ultimativo


Società, gruppi e dotazioni personali:

Nome e indirizzo legali

Identità di tutti i partner e il loro indirizzo

Identità dei firmatari

Certificato di registrazione

Contratto di compagno

Certificato del proprietario economico ultimativo


Quali passi devo ora portare a completare tutto?

Accedi secondo il tuo account e seguendo il Video Tutorial carica i FILE.

Assicurati che il tuo nome e cognome registrati siano gli stessi,  come sui documenti da voi inviati per il tuo account personale.
(Questi due campi devono contenere solo segni inglesi.)

Assicurati che anche il tuo indirizzo e-mail  ed i numeri di telefono siano corretti ( questi sono importanti ).



Le transazioni anonime non sono consentite  e l’exchange rigorosamente rispetta la direttiva anti-riciclaggio di denaro  e la realizzazione della procedura KYC in tutti gli aspetti della loro attività.

 

Ricordo a tutti che la Sicurezza Totale sulle Cryptomonete ce l’abbiamo quando si trovano nel Portafoglio Fisico e non in quello online.

Gli exchange si utilizzano per cambiare le monete tra loro e non per tenerle ferme online.

Quando si finiscono gli scambi

occorre trasferire le Crypto

nel LEDGER o in Exodus

Chi ha le Chiavi private delle Cryptomonete è il vero padrone del Valore.

L’exchange non da mai le Chiavi private il Portafoglio Fisico si .

Link per l’acquisto clicca la foto sotto

Ledger Nano S - The secure hardware wallet

 

–-ààò

come ottenere Monete dai Masternode

 

 

 

Come funziona la Blockchain di Bitcoin ?

 

Una breve spiegazione

della Blockchain e di Bitcoin


Questo video racconta in breve a cosa serva la blockchain, le sue potenzialità e una spiegazione della stessa ed in particolare di Bitcoin senza l’utilizzo di termini tecnici e attraverso varie analogie. Scopri la nostra guida digitale gratuita

Cos’è la Blockchain e come funziona

Oggi si fa un gran parlare della tecnologia Blockchain. Siamo in un momento storico in cui questa innovazione sta catalizzando moltissime attenzioni, ma troppo spesso si rimane incagliati in una confusione ancora abbastanza generalizzata, tra Criptovalute, Bitcoin, Piattaforme Blockchain, Smart Contract e quant’altro.

Questa guida nasce proprio con l’intento di provare a fare ordine. Innanzitutto, a cosa serve questa tecnologia? La Blockchain (letteralmente “catena di blocchi”) sfrutta le caratteristiche di una  rete informatica di nodi e consente di gestire e aggiornare, in modo univoco e sicuro, un registro contenente dati e informazioni (per esempio transazioni) in maniera aperta, condivisa e distribuita senza la necessità di un’entità centrale di controllo e verifica.

Le applicazioni della Blockchain, che si attende siano rilevanti in numerosi settori, sono spesso contraddistinte dalla necessità di disintermediazione e decentralizzazione. Questa innovazione consente, potenzialmente, di fare a meno di banche, notai, istituzioni finanziarie e così via.

Le tecnologie Blockchain sono incluse nella più ampia famiglia delle tecnologie di Distributed Ledger , ossia sistemi che si basano su un registro distribuito, che può essere letto e modificato da più nodi di una rete. Per validare le modifiche da effettuare al registro, in assenza di un ente centrale, i nodi devono raggiungere il consenso. Le modalità con cui si raggiunge il consenso e la struttura del registro sono alcune delle caratteristiche che connotano le diverse tecnologie Distributed Ledger.

La Blockchain è quindi una sottofamiglia di tecnologie, o come viene spesso precisato, un insieme di tecnologie, in cui il registro è strutturato come una catena di blocchi contenenti le transazioni e il consenso è distribuito su tutti i nodi della rete. Tutti i nodi possono partecipare al processo di validazione delle transazioni da includere nel registro.

Dalla definizione di Blockchain possiamo partire per esplorare gli aspetti più interessanti legati a questa tecnologia. La rivoluzione digitale della Blockchain, nata dal mondo Bitcoin e criptovalute, è infatti solo agli inizi. Le applicazioni sono tante, le potenzialità sono enormi, in gran parte ancora da esplorare e non solo in ambito finanziario. Compito di questa guida sarà quello di spiegare la Blockchain in maniera semplice, mettendo comunque a fuoco le opportunità per il business e i benefici da cogliere. Il tutto con l’aiuto dell’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger, che da sempre si pone l’obiettivo di produrre conoscenza e far ordine e chiarezza su questi temi. In questa guida approfondiremo:

Scarica Contenuti da WordPress

Come importare ed esportare i contenuti di un sito WordPress


Stai cercando una guida per importare ed esportare tutti i contenuti di un sito esistente realizzato con WordPress all’interno di una nuova installazione?

Grazie a questa guida, sarai in grado di copiare i contenuti e le immagini di un sito WordPress, senza dover utilizzare plugin di terze parti.

Questa operazione può risultare comoda quando si effettua una migrazione verso un nuovo servizio di hosting oppure se si desidera effettuare dei test all’interno di un sito installato in locale, quindi sul proprio computer.

Tieni presente che alcune configurazioni memorizzate nel database, come le informazioni relative al tema installato oppure ai plugin, non verranno copiate nei nuovo sito, ma solamente gli articoli, i media, le pagine, i custom post, i campi personalizzati oppure i menu di navigazione.


Come esportare i contenuti dal sito esistente

Dopo aver effettuato l’accesso al vecchio sito in WordPress, recati nella sezione Strumenti > Esporta e scegli il tipo di contenuto da esportare, se tutti i contenuti oppure solo determinati articoli/pagine/custom post.

Al termine di questa procedura, verrà salvato sul pc un file xml.

Come esportare contenuti WordPress

Come importare i contenuti nel nuovo sito

A questo punto accedi al pannello di amministrazione del nuovo sito, vai in Strumenti > Importa, seleziona WordPress per installare il plugin Importatore WordPress ed infine clicca su Avvia l’importazione

Come importare contenuti WordPress

Si aprirà una nuova schermata in cui dovrai scegliere il file da importare, nel nostro caso il file xml esportato in precedenza.

Come importare file export WordPress

Prima di completare l’importazione dei contenuti, ti verrà chiesto se quest’ultimi dovranno mantenere l’autore originario, in alternativa puoi scegliere un utente esistente oppure aggiungerne uno nuovo.

Infine, per copiare anche gli allegati e le immagini, ti suggerisco di selezionare la voce Scarica ed importa gli allegati.

Completare importazione contenuti WordPress

Al termine di questa operazione, che può richiedere alcuni minuti nel caso i contenuti da importare siano molti, troverai tutti gli articoli e pagine all’interno della nuova installazione WordPress.


 

 

Conclusione

Come hai appena visto, questa procedura è molto semplice e non richiede molto tempo ma non è adatta quando devi clonare completamente un sito WordPress.

1920 × 1080

Evento Crypto a Padova

 

🔥 Una Solare Giornata 🔥

💥“Il resto della mia vita inizia adesso” scrive un amico parlando dell’evento appena finito. 💥

Forse tanti di voi erano presenti martedì all’incontro  a Padova. Altri parteciperanno a Vicenza  .

☀️Mai come questa volta ho visto così tante persone con la voglia di ricominciare, di essere più liberi, di percorrere una strada di soddisfazioni personali. ☀️

🚀💎💎Credo che sia chiaro a tutti che per ottenere un risultato bisogna andarselo a prendere e smettere di aspettare che arrivi da qualcun altro. 💎💎🚀

Molti di voi lo stanno già facendo:

ad ogni incontro si ricevono

nuovi contenuti per poter crescere nella propria consapevolezza economica.

🏆Il fine ultimo della ricchezza, per come io la intendo, è la libertà di scelta ed uno dei mezzi è la consapevolezza della nuova tecnologia che sta cambiando il mondo.🏆

🎇La conquista della Libertà Economica è un qualcosa che si ottiene con piccoli passi quotidiani.🎇🌠🌅

➡️Chi vuole aiutare i propri amici, conoscenti e colleghi a partecipare a questo cambiamento???💙

Comunicatelo ai vostri amici,

prenotate il vostro posto QUI :

Telegram @emanuelefly

MaPPa :

https://goo.gl/maps/rthk1V1GoMBbHdpU8

.

P.s. Se non hai la possibilità di pagare in Bitcoin,

il costo sarà di 5€ direttamente di persona all’ingresso dell’evento

Nota bene: Il costo del biglietto sarà per coprire le spese dell’evento , location.

 

Sicurezza Bitcoin

 

 

In questa pagina ci sono tutte le

Strategie per preservare le Nostre

Monete Bitcoin ed altre…

da attacchi o  eventi  naturali.

Mettere in sicurezza il Seed di un Wallet Bitcoin

dividendolo e distribuendolo 

Come mettere in sicurezza il seed di un wallet Bitcoin? Che soluzioni ci sono in commercio per aumentare la sicurezza del backup del seed? Oggi vi insegnerò a dividere e distribuire in luoghi diversi il vostro seed per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza.

Transazioni Bitcoin e Privacy

 Come funzionano le transazioni su Bitcoin? Come verificare la propria privacy e migliorarla?

Tool utilizzati nei video: Blockstream.info –

https://blockstream.info/tx/45a6a8d07

KYCP.org –

https://www.kycp.org/#/45a6a8d0770a45

OXT.me –

https://oxt.me/bookmark/5db6cfaee5c1650eb0032e20

—— Acquisti consigliati: Traduzione Italiana Mastering Bitcoin –

https://amzn.to/2PyZAlC

Cryptosteel per backup del Seed –

http://bit.ly/cryptosteelcapsule

Coldcard come Hardware Wallet –

http://bit.ly/coldcard

Mullvad come VPN –

https://mullvad.net/en/

—— Servizi consigliati: Brave come browser –

http://bit.ly/brave-ita

Bitfinex come exchange centralizzato –

http://bit.ly/bitfinex-ita

Bisq come exchange decentralizzato –

https://bisq.network/

Wasabi come software wallet –

https://wasabiwallet.io/

Samourai come mobile wallet –

https://samouraiwallet.com/

Gli 8 gadget di ogni crypto-imparanoiato

Oggi diretta su gli 8 crypto-gadget per ogni crypto-imparanoiato! Parleremo di Data blocker, cover per webcam, privacy filters, seed backup, Yubikey, OpenDime, Casa Node e Blockstream Satellite! SCONTO -10% CORSO SICUREZZA E PRIVACY BITCOIN:

https://www.coiners.it/corso-sicurezz…

Password e passphrase sicure a prova di hacker


Oggi andiamo a parlare di come creare una p̶a̶s̶s̶w̶o̶r̶d̶ passphrase REALMENTE sicura utilizzando un metodo estremamente semplice: #Diceware. Avete tutti un dado a 6 facce a casa giusto? Ecco, oggi vi insegnerò a giocare, vi insegnerò un bel gioco che vi permetterà di creare una passphrase A PROVA DI #HACKER ? Oltre a ciò, parleremo di #password manager, #sicurezza di password, #databreach e molto altro…

I migliori wallet Bitcoin privacy-oriented

Oggi parliamo dei migliori wallet Bitcoin pensati per proteggere la privacy degli utenti: #DarkWallet, #SamouraiWallet e #WasabiWallet.

Aumenta la sicurezza dei tuoi account con l’Autenticazione a 2 Fattori (2FA)

Oggi scopriamo assieme l’Autenticazione a 2 Fattori, funzionalità diventata ormai indispensabile per proteggere al meglio i propri account online relativi alle criptovalute e non…

10 modi in cui un hacker può rubarti le criptovalute (e come proteggerti)

La cripto-giungla è un vero casino per quanto riguarda la sicurezza.

Oggi andremo a vedere i principali attacchi ed i metodi di difesa.

Introduzione corso Bitcoin

Sicurezza e Privacy

Bitcoin Sicurezza e Privacy è il corso definitivo di Riccardo Masutti per comprare, conservare ed utilizzare Bitcoin in modo sicuro e anonimo. Scritto da un hacker per futuri hacker. Acquista subito il corso! https://www.bitcoinsicurezzaprivacy.it/

Ideato e pensato per soddisfare le esigenze di tutti, il corso parte dalle basi di acquisto e gestione di bitcoin in sicurezza fino ad arrivare alle tecniche di anonimizzazione delle transazioni e ai tipi di attacco e difesa a wallet, rete e protocollo Bitcoin. Disponibile sia in formato scritto, video e audio, il corso è scaricabile e visionabile offline.

VPN: Cosa è, perchè usarla, la migliore e come comprarla anonimamente con Bitcoin

Oggi andiamo a parlare di VPN, perchè sono importanti e qual è la migliore VPN in commercio, acquistabile anonimamente tramite bitcoin

Bitcoin Forensics: salvare ed eliminare dati in modo sicuro

Oggi diretta sulle tecniche di ‘Bitcoin Forensics’,

ovvero l’analisi forense di un device

che contiene o conteneva un wallet.

Tra le tante cose parleremo di:
– Come “smaltire” correttamente i dischi rigidi
– Come eliminare definitivamente e in modo sicuro chiavi private o wallet da hard disk e chiavette usb
– Principali tool per eliminare dati in modo permanente (Windows, Linux, MacOS)
– Principali tool (open source) per l’analisi forense di un device, per esempio per recuperare dati da hard drive danneggiati

Ethereum Name Service creare un sito collegato ad ind. eth-token

Con la guida di oggi andiamo a vedere un interessante evoluzione della blockchain di Ethereum ed in particolar modo andiamo a comprendere nel dettaglio come registrare dei domini .eth e come gestirli, questo è possibile attraverso ENS acronimo di Ethereum Name Service ovvero dei domini speciali di cui Mirko ha fatto una panoramica ed ha ampiamente esposto diverse possibili applicazioni in questo articolo.

Prima di entrare nel merito della guida voglio ricordarti che gli ENS, che permettono di fare numerose cose, trovano grande utilità come sostituti ai classici address dei wallet e ci permettono quindi di ricevere o inviare fondi non più tramite le lunghe e difficili stringhe alfanumeriche ma semplicemente indicando il nome di dominio associato ad un address, in questa guida vedremo step by step come fare per arrivare a questo risultato.

Videotutorial all’uso di ENS

Se preferisci avere una spiegazione a video ho realizzato questo videotutorial dove potrai vedere in diretta i vari step che ho effettuato.

Al termine della procedura ho effettuato anche un invio di ETH da MyEtherWallet verso il dominio .eth che ho registrato.

Se invece preferisci avere una guida puramente testuale eccola qui di seguito.
Registrare un dominio .eth

La prima cosa da fare è registrare il dominio .eth a cui vogliamo associare un nostro address.

Per farlo ci rechiamo sul ENS manage ed attraverso l’apposito form di ricerca ricerchiamo il nome di dominio che ci interessa registrare.

https://app.ens.domains/

 

Se lo stato del dominio è “available” allora possiamo procedere alla registrazione.

Successivamente impostiamo il periodo per cui vogliamo registrare il dominio .eth e clicchiamo su “Request to register”.

A questo punto si aprirà l’estensione Metamask , dovremmo quindi effettuare una prima transazione, pagando solo le fee del gas, per verificare che nello stesso momento nessuno stia registrando il dominio che ci interessa.

Si tratta infatti di una “richiesta di registrazione” e non della registrazione vera e propria.

Confermata la transazione una volta che lo step 2 è stato completato il pulsante blu sarà abilitato per la registrazione del dominio vera e propria, possiamo quindi cliccare su “Register” ed effettuare la seconda transazione di pagamento del dominio ed attendere che venga processata.

Terminata la procedura il nostro dominio .eth è di nostra proprietà non ci resta che associarlo ad un address di un nostro wallet.

Come associare l’address di un wallet ad un dominio .eth (ENS)

Arrivati a questo punto quello che dovremmo fare è come prima cosa impostare un resolver.

Il resolver è uno smart contract che si occupa dell’associazione del dominio .eth verso un address che andremo a definire in seguito, la prima cosa da fare è definire lo smart contract, in questo caso il manager ENS ne mette a disposizione uno pubblico ma per i più esperti nulla gli vieta di crearne uno proprio ed utilizzare quello.

Come prima cosa clicchiamo sul tasto “Manage Name”.

Da qui andiamo alla riga dedicata al controller e clicchiamo sul tasto “Set” si aprirà il tab dove possiamo cliccare sul link “Use public resolver” e verrà compilato automaticamente il campo dell’address con quello del resolver pubblico.

Quando cliccheremo su “Save” si aprirà di nuovo metamask e sarà rischiesta una transazione pagando solo le fee per il gas.

Successivamente potremmo quindi impostare il nostro address che vogliamo associare al dominio .eth, per farlo clicchiamo sul simbolo “+” e si aprirà il tab con i record, impostiamo il nostro address e clicchiamo su “Save”, ci verrà richiesto di effettuare una nuova transazione tramite metamask.

Completata la transazione ne dovremmo effettuare un ultima fin quando otterremo lo stato “Reverse resolver: set to NOMESCELTO.eth”.

https://app.ens.domains/

Da questo momento sei pronto per ricevere fondi indicando semplicemente il nome di dominio anzichè la stringa del wallet molto più comodo e facile da ricordare.

Se il tuo scopo è quello di investire nelle criptovalute e vuoi avere una visione più ampia del mercato da chi lo vive in maniera pioneristica allora la DMcripto è quello che fa al caso tuo, infatti potrai avere accesso a report e studi dal mondo cripto che non troverai in nessun luogo della rete.

Per maggiori informazioni manda una mail oppure in Telegram : @emanuelefly

 

persona libera

Chi è una persona libera ???

In questo mio Video, parlo di che cosa vuol dire

essere Liberi Veramente.

Esorto tutti coloro i quali desiderano

un Cambiamento nella loro Vita ,

a guardare questo Video con attenzione

per poi approfondire con me

come passare all’azione

per essere una persona libera .

 


persona libera
persona libera

persona libera

Nella Vita la Formazione è molto imporante !!!
Chi si Forma non si Ferma.!!!

persona libera
Ti invito a riflettere su questi concetti.
Se Vuoi applicare un Sistema che ha Funzionato per Migliaia di persone contattami, sarò lieto di confrontarmi con Te !
Telegram   @emanuelefly
www.gomap.it

persona libera


Morale della parabola dell acquedotto from Lavoro e Vita on Vimeo.

 

Se Vuoi accedere al mondo

delle Cryptomonete

Prenota un appuntamento.

persona libera

Come attivare Kraken Uphold Binance

In questa pagina sono elencate

a mio avviso le migliori Piattaforme

dove convertire Euro in Bitcoin

ed altre Crypto.

www.gomap.it

BINANCE

 

L’iscrizione al backoffice è gratuita. Guarda il Video Tutorial per guidarti nei tuoi primi passi.

www.binance.com

 

 

 

L’iscrizione al backoffice è gratuita. Guarda il Video Tutorial  per guidarti nei tuoi primi passi.

www.kraken.com

KRAKEN

Ecco Come Convertire

Bitcoin in Euro su KRAKEN

UPHOLD

L’iscrizione al backoffice è gratuita. Guarda il Video Tutorial  per guidarti nei tuoi primi passi.

https://uphold.com/

 

 

Ecco Come Convertire Euro in  Bitcoin

su UPHOLD


al minuto  11:40 viene spiegato

Ecco Come Convertire

Bitcoin in Euro su UPHOLD

Ecco Come Iscriversi in BITSTAMP

L’iscrizione al backoffice è gratuita. Guarda il Video Tutorial  per guidarti nei tuoi primi passi.

https://www.bitstamp.net/onboarding/register/account-type

Ecco Come Convertire

Bitcoin in Euro su  BITSTAMP

Per la legge ogni persona deve fare il riconoscimento

personale coi propri documenti 

Per  Attivazione account

Fiat ( euro dollaro ) – Crypto

per attivare account su Exchange

cambio euro con crypto

Servono dati e documenti

Nome e cognome

numero di telefono

mail

dati personali…

Google Authenticator

documenti :

LINEE GUIDA AL KYC

Know Your Customer

( Conosci il Tuo Cliente )

Documento ID

Documenti d’Identità accettati per gli Utenti:

( valida e non scaduta )

con indirizzo residenza

corrispondente ad un utenza domestica

– PROVA  di  RESIDENZA

che abbia massimo 3 mesi

✅ Carta IDentità
✅ Passporto
✅ Patente di Guida

Prova di Indirizzo di Residenza

✅ Estratto Conto Bancario
✅ Fattura Tasse
✅ Fattura Utenza
✅ Fattura Telefonica


✅ Fattura Acqua
✅ Fattura LUCE
✅ Fattura GAS


Certificato INPS

✅ Certificato Residenza x Uso Sportivo

oppure

Ente dove riportato intestazione dell’ente

una data ed il Tuo indirizzo di residenza

emesso non più di 3 mesi fa

⚠️ Accertarsi che tutti i documenti forniti siano:

✔️ Chiari e Leggibili

(tutti i dettagli devono essere facilmente leggibili)

✔️ Pagina intera
✔️Non ritagliati e/o modificati
✔️Devono essere Integri


La procedura KYC (conoscere il cliente)



Cosa deve fare un utente iscritto in Binance – Kraken Uphold per concludere questo processo?

Il processo KYC inizia da ora in poi. A quel tempo i membri sono obbligati a fare il login in base ai loro conti di back office dove sono guidati come procedere con il processo KYC. Queste indicazioni contengono istruzioni per la documentazione da presentare. Intendiamo aver concluso questo processo il 01 ottobre 2019.


Quali tipi di documenti sono autorizzati ad accertare l’identità in questo processo?

 Secondo le norme KYC, sono state raccolte due categorie: una è una prova fotografica dell’identità e l’altra è una prova della residenza.
Secondo lo status degli utenti , vale a dire individuale, di gruppo, di business, ecc.,
Diversi tipi di documenti sono consentiti. Le informazioni sui moduli dovrebbero essere d’accordo con le informazioni fornite nei conti degli utenti.
Nel seguito sono elencati i necessari documenti KYC per le diverse categorie da parte degli utenti. 


caratteristiche


Gli individui:

Documenti del personale

Identità fotografica (più legalmente / N nome / N e tutti gli altri nomi usati)

Passaporto

Carta d’identità

Scheda d’identità elettorale

Patente di guida


Indirizzo

Utility bill come telefono, elettricità ecc (non più vecchio di 3 mesi)

Dichiarazione bancaria / libro di risparmio  / ESTRATTOCONTO

 Scrittura ufficiale della pubblica amministrazione con intestazione, ad esempio conferma dell’ufficio di registrazione


Aziende:

Nome dell’impresa

Posizione dell’attività

Indirizzo dell’impresa

Identità dei firmatari

Certificato di costituzione

Atto costitutivo

Certificato del proprietario economico ultimativo


Società, gruppi e dotazioni personali:

Nome e indirizzo legali

Identità di tutti i partner e il loro indirizzo

Identità dei firmatari

Certificato di registrazione

Contratto di compagno

Certificato del proprietario economico ultimativo


Quali passi devo ora portare a completare tutto?

Accedi secondo il tuo account e seguendo il Video Tutorial carica i FILE.

Assicurati che il tuo nome e cognome registrati siano gli stessi,  come sui documenti da voi inviati per il tuo account personale.
(Questi due campi devono contenere solo segni inglesi.)

Assicurati che anche il tuo indirizzo e-mail  ed i numeri di telefono siano corretti ( questi sono importanti ).



Le transazioni anonime non sono consentite  e l’exchange rigorosamente rispetta la direttiva anti-riciclaggio di denaro  e la realizzazione della procedura KYC in tutti gli aspetti della loro attività.

 

Ricordo a tutti che la Sicurezza Totale sulle Cryptomonete ce l’abbiamo quando si trovano nel Portafoglio Fisico e non in quello online.

Gli exchange si utilizzano per cambiare le monete tra loro e non per tenerle ferme online.

Quando si finiscono gli scambi

occorre trasferire le Crypto

nel LEDGER o in Exodus

Chi ha le Chiavi private delle Cryptomonete è il vero padrone del Valore.

L’exchange non da mai le Chiavi private il Portafoglio Fisico si .

Link per l’acquisto clicca la foto sotto

Ledger Nano S - The secure hardware wallet

 

E’ possibile l’attacco al 50% + 1 su Bitcoin ?

 

C’è ancora chi pensa che Stati nazionali e magnati della finanza internazionale possano fare a cuor leggero un attacco 50+1 a Bitcoin, spendendo giusto qualche centinaia di milioni di euro. No signori, forse non è chiaro cosa significhi a livello economico un 50+1 attack sulla blockchain più sicura al mondo. Provo a darvi un’idea.
Non puoi semplicemente produrre tanti asics quanti ce ne sono in circolazione per avere il 50+1. È completamente anti-economico. L’economia è domanda e offerta. Un asics è fatto di pezzi, componenti venduti e assemblati da migliaia di aziende in un mercato globale complesso. Per intenderci, se vuoi comprare 50 mila pezzi di un componente per fare un micro-chip, probabile che li trovi, faticando un po’ a contrattare fra un fornitore e l’altro. Ma se ne vuoi comprare 100 mila o 1 milione, si deve rivedere tutta la catena produttiva, fatta di contratti, di tante aziende. Per produrteli magari devono aggiungere minatori e macchine in una miniera di zinco in Perù, o tagliare nuovi alberi in Gambia. Non è detto che lo vogliano fare o possano farlo.
Insomma, ti scontri con un universo intero. L’alternativa unica possibile è comprare quelli ad oggi esistenti.
Ma da chi li compri? Come li contatti? Sai dove sono? Te li vorranno vendere?
Le cosiddette mining pool aggregano hashpower da tutto il mondo: dal contadino russo che ha comprato 20 asics dal cugino di suo cugino e che ora li tiene accesi sparsi fra la camera da letto e il salotto per riscaldarsi d’inverno; al super-nerd americano indottrinato al libertarismo e che non ti venderebbe neanche le sue mutande usate se pensa che le userai per fini che vanno contro la sua ideologia; fino all’impresario cinese che tiene un po’ di asics nascosti sotto la sua lavanderia e ha un giro di nero che nessuno dovrebbe conoscere e figurati se vuole contrattare con te.
Ora, vai tu da tutti questi a comprare il loro hardware? Non puoi, allora devi andare direttamente dai pochi grossi miner conosciuti, dalle più grosse aziende e i più grossi produttori, svuotare i loro hangar, i loro magazzini e fare ordini per il massimo numero di pezzi nuovi che riescono a produrre. Sempre che siano d’accordo a fare affari con te (ed è probabile che abbiano anche degli ideali, se lavorano in questo settore, e che non abbiano per nulla voglia di distruggersi il business e la reputazione).
Ora, sempre per la legge della domanda e offerta, il prezzo di ogni cosa su cui riesci a contrattare schizza alle stelle. E tutta questa fatica basterà ad avere il 50+1, e per quanto tempo?
E questo riguarda solo l’hardware, non l’elettricità per farlo funzionare. Anche lì, l’offerta è limitata e se la domanda aumenta, il prezzo pure. Non pensare di ottenere il 50% dell’elettricità utilizzata oggi per Bitcoin, a tua disposizione nel tempo e nel luogo in cui la desideri tu, al prezzo attuale dell’elettricità. Quale stato può permettersi oggi di comprare tutta l’elettricità dell’irlanda? Vai in Irlanda e chiedi agli irlandersi di vendertela tutta, tanto loro vivono senza? Forse ti conviene costruire una centrale idroelettrica e nucleare, bene inizia pure.
Infine, dopo che hai mobilitato mari e monti per questa tua operazione di distruzione o di appropriazione di Bitcoin, devi scontrarti contro tutta la community.
Ovviamente, le tue operazioni non passeranno del tutto inosservate. E a un certo punto, quando avrai finalmente ottenuto abbastanza hashpower, dovrai far girare i tuoi nodi modificati e iniziare a fare quello che vuoi sulla blockchain, fare fork, censurare transazioni etc.
La community se ne sta lì a guardare? No, forka. Magari forka molto prima che tu inizi a fare il birichino, perché la storia inizia a puzzare di marcio con mesi di anticipo.
Quindi tu hai speso non centinaia di milioni di euro, bensì miliardi, per fare un pochino di casino ed essere deriso dal mondo intero.
Ora, quale consiglio direttivo di un fondo, o amministratore di società, ma anche capo di stato, dovrebbe mai accordarsi e trovare consenso per mettersi a bruciare i soldi in questo modo?
Nonsense.

 

Ethereum

 

Ethereum Panoramica di mercato

Sul seguente widget, c’è un prezzo in tempo reale di Ethereum con altri dati di mercato utili tra cui la capitalizzazione di mercato, il volume degli scambi, le variazioni giornaliere, settimanali e mensili di Ethereum, l’offerta totale, i prezzi più alti e più bassi, ecc. Per impostazione predefinita, viene fornito il prezzo di Ethereum in USD, ma puoi facilmente cambiare la valuta di base in Euro, sterline inglesi, yen giapponesi e rubli russi.

Ethereum Valore

Scopri il valore di Ethereum dai principali scambi di criptovaluta: Binance, Bitfinex, Bitstamp, Coinbase, HitBTC, Kraken, Okex. Seleziona la casella di controllo per confrontare i prezzi tra gli scambi nei grafici. Sono disponibili varie viste: Candeliere, OHLC, Grafico a linee. Usa i pulsanti per alternare tra i grafici di Ethereum. Per impostazione predefinita, le informazioni sono fornite per l’ultima settimana, ma gli utenti sono in grado di scegliere un giorno / settimana / mese / anno, tre mesi di dati o un periodo personalizzato. C’è una funzione integrata di prining e download dei grafici dei prezzi Bitcoin. È possibile scaricare i dati nei formati .xls / .csv
BEST RATES ON CHANGELLY

From

To

Ethereum Prezzo Storico

Questa sezione contiene la storia del prezzo di Ethereum (ETH). Sentiti libero di personalizzare il periodo di tempo per vedere la cronologia dei prezzi per il tempo richiesto. Nelle colonne sono presenti data, prezzo, volume e variazioni. La data descrive il giorno del prezzo registrato, il prezzo mostra il valore di Ethereum a partire da quella data, la colonna del volume mostra il volume di scambio della moneta per il giorno corrente e la variazione indica la variazione percentuale del prezzo della moneta.
From
To
Bitcoin Price Index

Bitcoin Pnoramica di Mercato

Sul seguente widget, c’è un prezzo in tempo reale di Bitcoin con altri dati di mercato utili tra cui la capitalizzazione di mercato, il volume degli scambi, le modifiche giornaliere, settimanali e mensili del Bitcoin, l’offerta totale, i prezzi più alti e più bassi, ecc. Per impostazione predefinita, viene fornito il prezzo Bitcoin in USD, ma puoi facilmente cambiare la valuta di base in Euro, sterline inglesi, yen giapponesi e rubli russi.

Bitcoin Valore

Scopri il valore Bitcoin dai principali scambi di criptovaluta: Binance, Bitfinex, Bitstamp, Coinbase, HitBTC, Kraken, Okex. Seleziona la casella di controllo per confrontare i prezzi tra gli scambi nei grafici. Sono disponibili varie viste: Candeliere, OHLC, Grafico a linee. Usa i pulsanti per alternare tra i grafici Bitcoin. Per impostazione predefinita, le informazioni vengono fornite per l’ultima settimana, ma gli utenti sono in grado di scegliere un giorno / settimana / mese / anno, tre mesi di dati o un periodo personalizzato. C’è una funzione integrata di prining e download dei grafici dei prezzi Bitcoin. È possibile scaricare i dati nei formati .xls / .csv.
BEST RATES ON CHANGELLY

Bitcoin Prezzo Storico

Questa sezione contiene la cronologia del prezzo Bitcoin (BTC). Sentiti libero di personalizzare il periodo di tempo per vedere la cronologia dei prezzi per il tempo richiesto. Nelle colonne ci sono data, prezzo, volume e variazione. La data descrive il giorno del prezzo registrato, il prezzo mostra il valore Bitcoin a partire da quella data, la colonna del volume mostra il volume di scambio della moneta per il giorno corrente e la variazione indica la variazione percentuale del prezzo della moneta.

From
To

Su  Bitcoin

Bitcoin (BTC) è una rete di consenso che consente un nuovo sistema di pagamento e una valuta completamente digitale. Alimentato dai suoi utenti, è una rete di pagamento peer to peer che non richiede alcuna autorità centrale per funzionare.

Il 31 ottobre 2008, un individuo o un gruppo di individui operanti con lo pseudonimo di “Satoshi Nakamoto” ha pubblicato il White paper Bitcoin e lo ha descritto come: “una versione puramente peer-to-peer di denaro elettronico, che consentirebbe l’invio di pagamenti online direttamente da una parte all’altra senza passare attraverso un istituto finanziario “.

.

gomap2

 

 

 

In Questa Pagina sono elencati diversi modi per ottenere Cryptovalute, da me studiati.

Il Primo è attraverso il POS MINING

Si acquistano le Monete ed il wallet

matura ogni giorno monete nuove

Il secondo è attraverso l’Arbitraggio con un BOT che lavora sui nostri account,

quindi le crypto sono sotto il nostro controllo.

Il Terzo è acquistare una cryptovaluta che si alimenta grazie alla trasformazione della plastica rifiuto in Carburante.

La produzione di carburante andrà a far crescere

la Crypto ogni giorno.


 La chiave del Successo

con le Cryptovalute è la Diversificazione !!!

Per questo di seguito elenco le Piattaforme

che sto seguendo :

 

1 — Moneta Decentralizzata,

Telegram @emanuelefly


Una Volta Iscritto manda un messaggio su
Telegram   @emanuelefly  oppure
Whatsapp 00393483221591

Per ricevere le Istruzioni Complete.


2- Per accedere al Robot Automatizzato che fa Arbitraggio accedere da qui :

Ecco come accedere al Software di Arbitraggio :

http://app.arbistar.com/signup/KQAW1LZ8IX

poi mandare un messaggio

per avere assistenza .


3- CloudHorizon trasforma la Plastica in Carburante

ed i Profitti alimentano la Cryptomoneta

utilizzata da SEPCO

Porta di ingresso QUI :

https://cloudhorizonlimited.com/sponsor/flypara

Ho abbracciato questo Nuovo Business
trasformare i rifiuti della plastica in Carburante !!!

Oltre ad essere molto redditizio è anche ETICO,
ne sono convinto !!!

https://www.facebook.com/alessandro.sciarretta.14/videos/1503677279783413/

Video Presentazione CloudHorizon PlastikDiesel

Porta di ingresso QUI :

https://cloudhorizonlimited.com/sponsor/flypara


4- Acquisti Cryptomoneta

ed attendi che cresca

richiedi INFO

privatamente mandando


5- Si Minano Cryptomonete

con appositi Dispositivi  ma in Europa non conviene attualmente , lo si fa in Cina, America Latina, Asia, dove l’energia costa molto meno


6- Si acquistano e si vendono

sugli exchange .


7- GOMAP Coin richiedi INFO  privatamente mandando

un messaggio QUI :

Contatti

 

Mi presento sono Emanuele Di Nicola
mi occupo di Cryptovalute da 3 anni
Bitcoin Blockchain e Monete Decentralizzate.
Ho svolto Varie attività nella mia Vita.
Vengo da una famiglia di imprenditori nel settore Alberghiero.
Mi sono accorto che avere un attività oggi , significa subire un Sistema
atto a non permettere all’individuo di crescere ed evolversi….
Sono  sempre stato  alla ricerca di qualcosa di diverso da quello che mi veniva proposto.
Fino a quando ho scoperto l’attività che facevano dei miei Amici, ovvero costruire Relazioni.
Questi Amici mi hanno guidato verso un percorso formativo, molto ricco.
Mi hanno consigliato la lettura di Grandi Mentori, dai quali ho imparato molto.
Oggi dopo diverse esperienze fatte in varie aziende
ho deciso di non delegare più altre persone o aziende a gestire il mio presente.
Così nel mondo delle Cryptomonete DECENTRALIZZATE
ho Scoperto la Vera Libertà economica.
Invito tutti a studiare questa parola, ovvero la DECENTRALIZZAZIONE.
Essere Decentralizzati significa essere Sovrani del proprio denaro.
Nessuno Stato, nessuna banca o terza parte può
Limitare, manipolare, controllare, falsificare, confiscare o stampare cryptovalute Decentralizzate.
Chi ne detiene le chiavi Private ne è il Proprietario effettivo.
Questo non accade sulle monete euro dollaro FIAT.
Se teniamo le Cryptomonete in una banca
sarà la banca la proprietaria, non Noi.
Basta fare una ricerca su Google per capire di cosa sto parlando.
Scrivendo la parola Signoraggio Bancario o riserva frazionaria
e debito pubblico,  si Scoprono tutte queste cose.
Scrivendo Articolo 1.834 del codice civile
Si scopre che il denaro in Banca sui nostri conti correnti
non appartiene a noi ma alle banche.
Il Bello delle Cryptomonete è che ogni persona
può fare a meno delle banche.
Perché lo scambio di queste monete avviene direttamente
da persona a persona, senza terze parte, intermediarie.
Posso utilizzare un Portafoglio Fisico
gestibile da Computer con Rete internet.
Per verificare le transazioni effettuate da me
o dalla persona che mi invia i soldi,
è sufficiente andare nel Registro Pubblico, chiamato Blockchain,
dove inserendo l’indirizzo Bitcoin o di altra moneta transata
si Verifica autonomamente se l’operazione è andata a Buon Fine,
senza chiedere niente a nessuno.
Non dobbiamo più delegare Terze parti.
Abbiamo visto quanto è costato nella storia dell’uomo
delegare le banche, il male della società.
Signori l’economia Tradizionale sta implodendo a causa delle banche.
? Vogliamo subire questa catastrofe economica o vogliamo cambiare le cose ???
L’ideatore del Bitcoin è stato un Genio.
Ha creato un sistema Meraviglioso, pensate che in dieci anni di esistenza del Bitcoin
non è mai stata hackerata una sola volta.
Hanno tentato in molti ma senza risultati. Perché ?
E’ stato fatto un calcolo Matematico Economico su quanti soldi occorrerebbero per
Hackerare la Blockchain di Bitcoin, ebbene è uscita una cifra talmente ALTA
che nessun essere umano sulla terra potrebbe mai permettersi di spendere ,
per cambiare i dati. Quando si vogliono cambiare i dati della Blockchain
se uno inserisce i dati falsi li deve inserire in centinaia di computer nello stesso istante
contemporaneamente. Dovrebbe inoltre modificare lo storico delle Transazioni.
Matematicamente impossibile !!!
Se la matematica vale per me per te e per il Satrapo, allora riflettiamo su questo.

 

 

________________________________________________

RICORDO DI INVESTIRE SEMPRE QUELLO
CHE POTETE PERDERE.
QUESTO MERCATO è UN MERCATO AD ALTO RISCHIO
E NESSUN TRADER HA LA PALLA DI CRISTALLO.
un altro consiglio meglio dell oro è prima di fare l investimento controllate voi
stessi il progetto che vi è stato rappresentato,fate le vostre più accurate ricerche
è solo quando convinti decidete se vale la pena di puntare sul progetto.
In ordine di classifica il più sicuro tra i presenti è LiraCoin poi gli altri .
Non fare passi più lunghi della tua gamba.

 

Grazie alla Formula dell’interesse composto, si otterranno Grandi Profitti.

Formula :
Capitale 1.000 x [ 1 coefficiente + 0,02 percentuale giornaliera ]

elevato a radice quadrata di ^365 giorni = ? 1.377.000 ?

_______________________________________________________

 

 

Come installare Google Authenticator

A lavoro, hai visto un tuo collega effettuare l’accesso al proprio account Google in modo per te “strano”: dopo aver inserito nome utente e password, questi ha provveduto ad avviare un’app sul proprio telefono, generando un codice che gli ha permesso di completare il login. Interessato da questo particolare sistema di sicurezza, hai chiesto delucidazioni in merito: il collega ti ha spiegato di aver preventivamente attivato la verifica in due passaggi di Google e di usare, per effettuare gli accessi sicuri, l’app Google Authenticator. Una volta a casa, hai deciso di soddisfare la tua curiosità, quindi hai aperto Google alla ricerca di notizie su come funziona Google Authenticator, finendo dritto dritto su questa mia guida.

Ebbene, sappi che non potevi capitare in posto migliore! Nelle righe a venire, infatti, ti spiegherò per filo e per segno in cosa consiste l’autenticazione a due fattori, e come utilizzare l’app in questione per portarla a termine. Nel dettaglio, ti fornirò una panoramica su questo sistema di sicurezza, per poi mostrarti come attivarlo su Google e darti indicazioni aggiuntive riguardo tutti gli altri siti e servizi tramite cui poterlo sfruttare.

Dunque, senza attendere un attimo in più, mettiti bello comodo e concedi qualche minuto del tuo tempo alla lettura di questa guida: sono sicuro che, una volta giunto al termine, avrai acquisito le competenze necessarie per mettere in sicurezza tutti gli account a cui tieni di più. Detto ciò, non mi resta altro da fare se non augurarti buona lettura e buon lavoro!

DEFINIZIONE  WIKIPEDIA Clicca QUI

Di seguito i link per l’app Google Authenticator per Android e iPhone

androide :

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.google.android.apps.authenticator2&hl=en

i phone :

https://itunes.apple.com/au/app/google-authenticator/id388497605?mt=8

 

Indice

Informazioni preliminari
Come funziona Google Authenticator
Dove usare Google Authenticator

Informazioni preliminari

Come ti ho accennato nelle battute introduttive di questa guida, Google Authenticator è un generatore di codici da impiegare per completare il processo di autenticazione a due fattori, o verifica in due passaggi, o ancora 2FA, supportata da un sempre crescente numero di siti e servizi Web.

Per tua informazione, l’autenticazione a due fattori è un livello di protezione aggiuntivo previsto da numerosi portali e servizi: esso affianca, all’inserimento di nome utente e password, anche quello di un codice monouso generato “al volo” tramite un’app specifica (come Google Authenticator, appunto), ricevuto via SMS, email o altri metodi di comunicazione che possano identificare l’effettivo proprietario dell’account.

Al contrario di quanto possa sembrare, il funzionamento dell’autenticazione a due fattori è molto semplice: per prima cosa, è necessario attivare e configurare correttamente le impostazioni di sicurezza aggiuntive, indicando l’app o il mezzo di ricezione del codice, tramite l’apposito pannello del sito di proprio interesse.

In genere, quando si attiva la verifica in due passaggi, vengono revocati tutti gli accessi effettuati tramite i vari dispositivi, che devono essere attivati nuovamente. Al login successivo, una volta inseriti il nome utente e la password d’accesso all’interno del sito o servizio che si desidera usare, viene chiesto all’utente di generare e immettere il codice di sicurezza per procedere con il secondo step dell’autenticazione.

A quel punto, è sufficiente avviare l’app specifica per crearlo, oppure confermarne l’invio tramite SMS, email o altro canale di comunicazione. Infine, basta inserire il codice generato all’interno dell’apposito campo di testo, premere il bottone per effettuare l’accesso e, se necessario, autorizzare il dispositivo anche per i login futuri, così da non dover ripetere più l’autenticazione a due fattori.

 

L’app di Google Authenticator può essere usata per generare i codici monouso da utilizzare durante la verifica in due passaggi di Gmail, ma non solo: la maggior parte dei siti e servizi per cui la verifica in due passaggi è disponibile, come Amazon, Facebook, Dropbox, LastPass, Instagram, Fortnite e così via, supportano l’autenticazione tramite Google Authenticator.

Come funziona Google Authenticator

 

Per spiegarti meglio come funziona Google Authenticator, credo sia opportuno mostrarti, concretamente, come attivare la verifica in due passaggi di Google e come associare il summenzionato account a Google Authenticator. Tieni ben presente che la procedura di accesso ai parametri relativi al 2FA è differente per ciascun sito supportato, tuttavia i passaggi per abbinare il sito in questione a Google Authenticator sono sempre uguali: come scoprirai tra breve, è sufficiente scansionare, tramite l’app, un codice QR, oppure immettere al suo interno un codice identificativo, entrambi forniti dal servizio in questione.

Detto ciò, è il momento di passare all’azione: per prima cosa, accedi alla pagina di gestione del tuo profilo Google collegandoti a questo sito Web, dunque, inserisci i tuoi dati d’accesso, se necessario.

Fatto ciò, clicca sulla voce Sicurezza collocata in cima alla schermata successiva, identifica il riquadro Accesso a Google e fai clic sulla voce Verifica in due passaggi, situata al suo interno, quindi premi sul bottone Inizia per avviare la fase di configurazione.

Dopo aver inserito nuovamente la password di Gmail e aver cliccato sul pulsante Avanti, ti verrà chiesto di configurare un metodo “principale” per effettuare la verifica in due passaggi: per questioni di sicurezza, è obbligatorio attivare l’autenticazione tramite token di sicurezza (cioè un piccolo device da collegare al dispositivo in questione) oppure messaggio di testo o chiamata vocale.

Per comodità, ti consiglio di selezionare la seconda opzione menzionata: nella pagina successiva, indica il numero di telefono da usare nell’apposito campo di testo, avendo cura di indicare la nazione di provenienza agendo sulla “bandierina” collocata alla sua sinistra, specifica il modo in cui desideri ricevere i codici (SMS o telefonata), quindi clicca sulla voce Avanti collocata in basso a destra.

Ora, immetti il codice di verifica ricevuto via SMS nel campo visualizzato a schermo, clicca nuovamente sulla voce Avanti e poi su Attiva per abilitare definitivamente la verifica in due passaggi.

Una volta conclusa la configurazione, verrai disconnesso da tutti i dispositivi su cui avevi precedentemente effettuato l’accesso: dovrai ripetere l’operazione di login in secondo momento, utilizzando questa volta l’autenticazione a due fattori. Se hai bisogno di aiuto aggiuntivo, ti invito a consultare la mia guida su come autenticare account Google, nella quale ho trattato l’argomento con dovizia di particolari.

Completato questo step, puoi finalmente abilitare la verifica in due passaggi tramite Google Authenticator: clicca, dunque, sulla voce Configura corrispondente alla sezione App Authenticator, indica il tipo di device che hai a disposizione (Android o iPhone) e clicca sulla voce Avanti: se tutto è andato per il verso giusto, dovresti vedere un codice QR al centro dello schermo.

Superata anche questa fase, installa l’app Google Authenticator, disponibile gratuitamente sia sul Play Store di Android che sull’App Store di iOS, nel dispositivo che intendi usare per effettuare l’autenticazione a due fattori. Dopo averla avviata, fai tap sul pulsante Inizia, dunque, effettua alcuni swipe verso destra per visionare il tutorial di benvenuto.

In seguito, sfiora il bottone Fine collocato in basso a destra e poi nuovamente il tasto Inizia, per avviare la procedura di configurazione del profilo Gmail: tocca quindi la voce Leggi codice a barre, concedi i permessi d’accesso alla fotocamera di sistema e inquadra il QR code visualizzato sullo schermo del computer.

Laddove avessi problemi con la scansione del codice, clicca sulla voce Non riesci a leggerlo? collocata subito sotto il QR code e attendi che venga mostrato il codice monouso all’interno della medesima schermata. Quando ciò accade, ritorna alla schermata principale di Google Authenticator, tocca la voce Inserisci un codice fornito, immetti il nome dell’account nella casella di testo superiore e il codice appena ottenuto in quella inferiore, omettendo gli spazi.

Per concludere, clicca sul pulsante Avanti collocato nella finestra di configurazione di Google, indica il codice di sei cifre che vedi sullo schermo dello smartphone o del tablet, clicca sui pulsanti Verifica e Fine e il gioco è fatto!

Al successivo accesso a Google, dopo l’immissione di email e password, ti verrà chiesto di inserire il codice generato tramite Google Authenticator: per ottenerlo, avvia l’app omonima, individua l’indirizzo email per il quale effettuare l’autenticazione e inserisci, nella casella di testo visualizzata nella schermata di login, il codice di sei cifre che trovi in sua corrispondenza. Al bisogno, potrai aggiungere nuovi account a Google Authenticator sfiorando il pulsante (+) e ripetendo i passaggi visti in precedenza.

Dove usare Google Authenticator

Come dici? Hai apprezzato molto questo metodo di autenticazione, dunque, vorresti sfruttarlo anche per gli altri servizi che sei solito utilizzare? Puoi farlo, a patto che questi prevedano la possibilità di attivare l’autenticazione a due fattori tramite la generazione di password a tempo tramite app (TOPTtime-based one-time password). Al momento, non è possibile ottenere una lista esaustiva dei siti Internet che rispondono a questo requisito, tuttavia puoi provare a effettuare una ricerca tematica sul portale 2FA: immetti il portale di tuo interesse nella barra superiore e verifica che, in caso di esito positivo, sia elencata la voce Software tra le opzioni d’accesso sicuro.

Ad ogni modo, per attivare il 2FA, devi innanzitutto accedere al sito di tuo interesse, entrare nella sezione dedicata alla sicurezza e agire sull’opzione per attivare l’autenticazione a due fattori (verifica in due passaggi, 2FA o altri nomi simili), quindi scegliere l’app come sistema di ricezione della password e, una volta visualizzato il codice QR o il codice di autenticazione del sito, inserirlo in Google Authenticator così come ti ho spiegato in precedenza.

Purtroppo non posso fornirti indicazioni più precise sulle modalità di attivazione della verifica a due passaggi per tutti i siti e i servizi esistenti: non basterebbero tutte le pagine del mio sito per elencarle tutte! Ciò che posso fare, però, è spiegarti come fare sui portali più usati.

 

 

  • Amazon – collegati a questa pagina Web, immetti le tue credenziali d’accesso, quindi clicca sulla voce Accesso e impostazioni di sicurezza. In seguito, premi il pulsante Modifica annesso al riquadro delle Impostazioni di sicurezza avanzate, clicca il bottone Primi passi collocato in alto e apponi il segno di spunta accanto alla voce App di autenticazione. Procedi, infine, con la configurazione di Google Authenticator.

  • Facebook – visita questa pagina Web, effettua il login utilizzando le tue credenziali e clicca sul pulsante Inizia collocato in cima alla pagina. In seguito, apponi il segno di spunta in corrispondenza della voce App di autenticazione, premi il bottone Avanti e concludi la configurazione all’interno di Google Authenticator.

  • Instagram – collegati a questo sito Internet, effettua l’accesso, se necessario, dunque, apponi il segno di spunta accanto alla voce App di autenticazione e procedi con l’inserimento dell’account in Google Authenticator.

  • Dropbox – accedi a questo link, immetti le tue credenziali e attiva la levetta corrispondente alla voce Verifica in due passaggi. Successivamente, clicca sul bottone Inizia, immetti nuovamente la password e apponi il segno di spunta accanto alla voce Applicazioni per cellulari. Per concludere, abbina Dropbox a Google Authenticator.

  • Fortnite – collegati al sito di Epic Games, effettua l’accesso tramite l’account a te più congeniale (PlayStation, Xbox, Nintendo Switch, ecc.) e clicca sul bottone Attiva l’app Authenticator per accedere al QR Code, che dovrai successivamente abbinare a Google Authenticator.

 

 

 

La Coin di Facebook

  • Che differenza c’è tra Bitcoin e Libra, il coin di Facebook?

Bitcoin vuole essere l’equivalente digitale dell’oro: scarsità in ambito digitale incensurabile, non controllata da nessuno, decentralizzata. Libra sarà, invece, una soluzione centralizzata, controllata da Facebook ed i suoi partner della Libra Association (Visa, Uber, Andreessen Horowitz, ecc.). Ha l’ambizione di essre permissionless, ma il controllo centralizzato avrà molte sfide, sia in termini di governo della piattaforma (cosa succede in caso di contrasti tra i partner) che di sfide regolamentari (ad esempio, il rispetto della normativa antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento del terrorismo); preoccupa, inoltre, il tema della privacy, su cui già in passato Facebook ha avuto episodi pessimi: è inquietante l’idea che domani possa conoscere anche tutte le nostre transazioni finanziarie.

  • Come si potrà utilizzare Libra?

Per ora sappiamo che dovrebbe essere una criptovaluta non speculativa, perché con valore stabile grazie a riserve in valute ed asset finanziari. Sfruttando gli oltre 2 miliardi di utenti Facebook, mira ad essere una moneta globale, utilizzabile per i pagamenti e le rimesse internazionali, integrata anche nei sistemi di messaggistica come WhatsApp e Messanger. Ci sarà da capire quanto gravosa sarà l’autenticazione necessaria per il suo utilizzo. Facebook finora ha dato una esperienza utente molto semplice e fluida, ma fare un riconoscimento di tipo bancario facile, veloce ed affidabile per oltre 2 miliardi di utenti è una sfida titanica. Il lancio è previsto per il primo semestre 2020.

  • Cosa è disponibile oggi, al momento dell’annuncio ufficiale?

Fondamentalmente il white paper descrittivo del progetto, la rete di test per gli sviluppatori e la descrizione di Calibra, il wallet a cui sta lavorando Facebook.

  • Cosa cambia con l’arrivo di Libra?

Potrebbe smarcare definitivamente la diffidenza verso le cosidette criptovalute ed in generale le forme digitali e private di trasferimento del valore, ponendo fine al “paleolitico” delle transazioni finanziarie lente (anche oltre due giorni), costose, costrette in definiti confini nazionali o valutari. E questo potrebbe avvantaggiare anche Bitcoin, che di suo aggiunge il non essere inflazionario (non è creato per perdere valore in termini di potere d’acquisto): Libra moneta transazionale stabile utile per i pagamenti, Bitcoin bene rifugio incensurabile attraente dal punto di vista speculativo. Perdono invece terreno PayPal, SatisPay e le cosidette alt-coins: anche senza tenere conto delle centinaia di token e inutili cloni di Bitcoin penso sopratutto alle ambizioni velleitarie di Bitcoin Cash, Ripple, LiteCoin, Theter ed in generale degli stable coin.

Ethereum ha creato Serenity

Ethereum sta vivendo una settimana molto positiva,  in termini di utilizzo e sviluppo tecnologico.

 

Secondo le informazioni di Trust Nodes, il team di sviluppo di Ethereum ha già fissato una data per il rilascio del tanto atteso Ethereum 2.0: Il 3 gennaio 2020.

 
Justin Drake, uno degli sviluppatori, ha detto di aver scelto quella data per diversi motivi, uno dei quali era che volevano onorare il lancio del blocco di genesi di Bitcoin (BTC) del 3 gennaio 2009.
 
L’evoluzione di Ethereum ha diverse caratteristiche, tuttavia la più importante è la migrazione da un algoritmo PoW a una nuova versione di Proof of Stake. Con questo, la blockchain sarebbe più efficace, efficiente in termini di risorse e più resistente ai possibili attacchi del 51%, almeno in teoria.
 
Il processo di “transizione” potrebbe iniziare tra l’8 e l’11 ottobre di quest’anno durante il Devcon, anche se ci sono già alcuni client Ethereum 2.0 che stanno già eseguendo dei test.
 
Una volta implementato e con tutti gli sviluppi paralleli pienamente operativi, Ethereum sarà in grado di supportare circa 1 milione di transazioni al secondo.
Che cosa è Ethereum 2.0 o Serenity?
 
Vitalik Buterin ha presentato il concetto di Ethereum 2.0 in dettaglio nel Devcon 2018.
 
L’obiettivo è apportare alcune modifiche e ristrutturazioni per migliorare la scalabilità della blockchain e ridurre i costi di transazione. Queste misure saranno tutte combinate nella fase di Serenity.
 
Il nuovo modello sarà simile a questo:
 
Catena principale: questa è la blockchain originale di Ethereum attualmente nota.
Beacon Chain: questo è un livello di coordinamento e validazione. Il suo algoritmo di consenso è Casper (PoS). La Beacon Chain sostituisce il Miner con il Validator. Se un validatore desidera partecipare alla convalida dei blocchi Shard, deve prima depositare un importo fisso in Ether (32 circa) nel Contratto principale del convalidatore (VMC). Il VMC è un contratto intelligente che viene memorizzato nella catena principale. La Beacon Chain controlla regolarmente gli Smart Contracts per i nuovi validatori e quindi li aggiunge a un elenco. I validatori in attesa vengono quindi assegnati casualmente da questa lista. Inoltre, i gruppi di validatori esistenti vengono mescolati regolarmente per evitare che si sappia chi siano. Questo processo di campionamento è fondamentale per la sicurezza di Ethereum 2.0. A causa della distribuzione casuale, i validatori non possono concordare tra loro e possono eseguire attacchi del 51% su singoli frammenti.
Sharding Chain: è qui che vengono eseguiti gli Smart Contracts e vengono memorizzati i loro dati. Ethereum si è orientato qui ai database tradizionali e alle loro tecniche di sharding. Sia l’elaborazione delle transazioni che l’archiviazione dei dati blockchain sono suddivisi in diversi gruppi di computer chiamati appunto shard. Ogni frammento è come una piccola blockchain. Gli indirizzi di Ethereum, i saldi dei conti e i dati dei contratti intelligenti sono suddivisi tra questi frammenti. Quando una transazione viene inviata alla rete, viene eseguita nel frammento che ha l’indirizzo che ha firmato la transazione. Di conseguenza, solo un sottoinsieme di tutti i computer della rete deve completare questa specifica transazione, riducendo in modo significativo l’onere per gli abbonati e la velocità.
 
Perché Ethereum 2.0 è così importante
 
Chiunque abbia a che fare con la tecnologia blockchain (intendo aziende e startup) si imbatterà sicuramnete nel problema della scalabilità.
 
Molti progetti di blockchain cercano di tenere sotto controllo questo problema. Come parametro per un tasso di transazione sufficiente, la performance di Visa con diverse migliaia di transazioni al secondo è spesso presa come modello (naturalmente Visa non è decentralizzata e non adopera la Blockchain, almeno per ora).
 
Attualmente, Ethereum può gestire solo circa 15 transazioni al secondo. Per l’accettazione di massa della blockchain e l’uso quotidiano, questo non è sufficiente. Già nel 2017, Ethereum aveva sperimentato più volte un sovraccarico della sua blockchain a causa delle Ico e il massiccio commercio di oggetti collezionabili come Cryptokitties, che molti vedono come fallimento ma che io continuo a vedere come il migliore test per capire come superare il problema della scalabilità.
Ma perché la scalabilità è un problema così grande?
 
Esistono diversi approcci al problema, ma nessuno è veramente soddisfacente.
 
Vitalik Buterin lo chiamava il “trilemma blockchain“, e questi sono:
 
Sicurezza
Decentramento
Scalabilità.
 
Pertanto si dovrebbe sacrificare un pezzo di decentralizzazione o un pezzo di sicurezza per ottenere una maggiore scalabilità?
 
Come spiegato molte volte, al contrario di quello che si possa dire in giro , la scalabilità non va contro il decentramento, questa è la storia che viene raccontata per far accettare progetti Centralizzati a sostegno della Centralizzazione come passaggio quasi obbligatorio, cazzate!!!
 
Questo è un pò quello che si dice spesso e si racconta spesso ma Ethereum 2.0 vuole risolvere questo trilemma con l’implementazione di Serenity e dimostrare che non si deve rinunciare al decentramento e alla sicurezza per ottenere scalabilità e velocità.
 
Grazie a questa implementazione Ethereum sarebbe in grado di elaborare fino a 15.000 transazioni al secondo senza allontanarsi dal modello decentralizzato o rischiare la sicurezza, raggiungendo il suo traguardo quello di scalare e farsi adottare.
 
E questa adozione è già iniziata già da ora da grossi attori del nostro panorama globale, ad esempio l’utilizzo di Ethereum (ETH) per gli acquisti Amazon sarà possibile grazie a una partnership tra CLIC Technology e Opporty.
 
Un comunicato stampa ufficiale condiviso da CLIC Technology ha rivelato che stanno collaborando con Opporty per lavorare sullo sviluppo di un’estensione del browser “che rivoluzionerà l’industria dell’e-commerce, consentendo ai consumatori di effettuare acquisti quotidiani su Amazon utilizzando l’open source, pubblico e la blockchain distribuita basata su Ethereum.“
 
Roman Bond, CEO di CLIC Technology, ha condiviso il suo entusiasmo con la possibilità di promuovere il mercato dell’e-commerce e l’adozione di criptovalute:
 
“Portare la criptovaluta sul mercato dell’e-commerce è la fusione di due industrie di nuova generazione … Siamo entusiasti di lavorare a questo progetto con Opporty e di portare avanti con loro anche una serie di altri progetti ambiziosi.
Roman Bond
 
Già il mese scorso , la startup Moon aveva annunciato lo sviluppo di un’estensione che consente pagamenti su Amazon con Bitcoin (BTC) attraverso Lightning Network.
Roadmap di Serenity
 
A marzo 2019, durante il più grande evento crypto in Asia, Buterin aveva parlato più dettagliatamente di Ethereum 2.0 e dello stato di sviluppo per la prima volta.
 
In quei giorni molte persone dubitavano già che gli sviluppatori fossero già all’opera. Nella sua presentazione di 20 minuti, Buterin ha spiegato invece che il completamento della fase 0, il primo di un totale di quattro, era già a portata di mano.
 

La dichiarazione di Buterin oggi sembra confermata, in quanto Consensys ha pubblicato una roadmap dettagliata e rivista per la fase di Serenity il 16 maggio 2019

La nuova roadmap indica che l’integrazione della Beacon Chain e il completamento della Fase 0 sono previsti per quest’anno. Le fasi successive verranno quindi implementate a intervalli di un anno. Ethereum 2.0 dovrebbe essere pienamente operativo nel 2022.

 
Tuttavia, prima che Serenity possa completare la Fase 0, ci sono due punti all’ordine del giorno.
 
Dopo l’aggiornamento di Costantinopoli di febbraio 2019, l’ultimo fork programmato sarà previsto a ottobre (Instanbul). Oltre alla Beacon Chain di Ethereum 2.0, la “vecchia” Blockchain Ethereum PoW infatti deve essere considerata sempre la catena principale e questa blockchain originale sarà continuamente aggiornata e migliorata. Questi cambiamenti futuri saranno riassunti in Ethereum 1.x. e lo sviluppo di Ethereum 1.x inizierà anche nel 2019 prima del lancio della Beacon Chain.
E quindi il Prezzo di Eth?
 
Ormai saprai benissimo quello che penso dei grafici, che sono inutili se si osservano solo le linee di bollinger o supporti e resistenze, senza guardare le notizie attorno ad un progetto o il suo sviluppo, perchè non sono i grafici che muovono le persone e gli sviluppatori, ma è tutto il contrario!
 
Come dico spesso, sia per BTC che per ETH, il loro prezzo è sicuramente non in linea con il loro valore, in pratica il prezzo che hanno è molto ma molto ma molto ma molto più basso del vero valore dei due progetti in questione, e di ETH sicuramente non abbiamo neanche visto la punta.
 
Ora guardando quello che sta accadendo in termini di sviluppo possiamo giustificare il fatto che Ether (ETH), la criptovaluta nativa della blockchain, sta avendo una performance fenomenale fino a questo momento?
No, per me un aumento del 63% seguendo la tendenza stabilita da Bitcoin (BTC) dovrebbe essere la normalità per quello che sta accadendo, anzi è ancora sottostimata.
 
Il comportamento del token segue la tendenza rialzista iniziata lo scorso maggio?
 
Si ma perchè sia Ethereum che Bitcoin non hanno mai smesso di sviluppare il loro progetto e se i prezzi non si manipolassero (Exchange e balene) indubbiamente vedremmo i loro prezzi crescere senza sosta.
 

Questa tendenza in ogni caso mostra una possibile fine della correzione e un futuro ottimistico per il mercato di Ethereum che a lungo termine lo vedo davvero straordinario.

Exchange Fiat Crypto

Di seguito la lista degli exchange che permettono di Convertire €uro in Cryptomonete.

www.coinbase.com

www.kraken.com

www.bitstamp.net

www.uphold.com

Iscriviti alla piattaforma UPHOLD
Ti permetterà di trasformare i tuoi Euro in Bitcoin.
In 2 modi o carta di credito o Bonifico.

https://www.youtube.com/watch?v=ul1HapGCgGI

www.binance.com

 

Come caricare fondi su Uphold

Video tutorial su come caricare i fondi nella banca digitale Uphold e acquistare i bitcoin.

BITSTAMP

Come depositare/comprare/vendere/ritirare su Bitstamp (tutorial base)

I 10 migliori exchange crypto: Coinbase, Changelly, Binance, HitBTC, KuCoin…
migliori exchange per criptovalute
 
In questa pagina:
 
Introduzione
Tabella comparativa exchange crypto FIAT
Coinbase
Bitpanda
Indacoin
Bitquick
Cex.io
Tabella comparativa exchange crypto
Changelly
Binance
HitBTC
KuCoin
Exmo
Conclusioni
 
Introduzione ai crypto-exchange
 
L’espansione continua del mercato delle monete virtuali porta alla nascita di numerose piattaforme che offrono servizi legati alla blockchain. Come capire quali sono i migliori exchange di criptomonete, tra le numerose proposte che nascono a getto continuo? Bisogna valutare attentamente la serietà dell’azienda, la sicurezza del sito, nonché le commissioni e il fatto di avere o meno un’app per smartphone.
 
L’exchange è il ponte tra la moneta reale e la moneta virtuale perciò prima di iniziare ad analizzarli uno ad uno, bisogna fare una grossa distinzione. Da una parte ci sono gli exchange che scambiano con moneta FIAT (tipo euro o dollaro) e quindi fungono come “accesso” al mercato delle crypto, mentre dall’altra ci sono quelli che scambiano solo criptovalute.
 
Fatta questa premessa, capite che non si possono mettere sullo stesso piano ad esempio, Coinbase e Binance: offrono due servizi diversi, e vanno quindi analizzati e confrontati con competitor simili. Cosa ci spinge a ritenere i seguenti siti come i “migliori exchange crypto”? Prima di tutto a mio parere, perché sono estremamente user-friendly, intuitivi, alla portata di tutti.
 
Abbiamo scelto questi anche perché si possono acquistare e vendere alt coin senza diventare matti per inviare i propri documenti d’identità, facendo selfie “acrobatici” per dimostrare chi siamo veramente. La maggior parte di questi exchange permette di scambiare crypto in completo anonimato, tenendo solamente uno storico degli ordini già evasi.
Migliori exchange bitcoin euro (o dollaro)
 
Iniziamo questa carrellata con gli exchange che permettono di cambiare euro in bitcoin, analizzandone i pro e i contro. Questa tipologia di exchange prevede anche un wallet online dove conservare le proprie criptovalute ma non permette il crypto-trading.
Tabella comparativa exchange crypto FIAT

I 10 migliori exchange crypto: Coinbase, Changelly, Binance, HitBTC, KuCoin…

migliori exchange per criptovalute

Introduzione ai crypto-exchange

 
L’espansione continua del mercato delle monete virtuali porta alla nascita di numerose piattaforme che offrono servizi legati alla blockchain. Come capire quali sono i migliori exchange di criptomonete, tra le numerose proposte che nascono a getto continuo? Bisogna valutare attentamente la serietà dell’azienda, la sicurezza del sito, nonché le commissioni e il fatto di avere o meno un’app per smartphone.
 
L’exchange è il ponte tra la moneta reale e la moneta virtuale perciò prima di iniziare ad analizzarli uno ad uno, bisogna fare una grossa distinzione. Da una parte ci sono gli exchange che scambiano con moneta FIAT (tipo euro o dollaro) e quindi fungono come “accesso” al mercato delle crypto, mentre dall’altra ci sono quelli che scambiano solo criptovalute.
 
Fatta questa premessa, capite che non si possono mettere sullo stesso piano ad esempio, Coinbase e Binance: offrono due servizi diversi, e vanno quindi analizzati e confrontati con competitor simili. Cosa ci spinge a ritenere i seguenti siti come i “migliori exchange crypto”? Prima di tutto a mio parere, perché sono estremamente user-friendly, intuitivi, alla portata di tutti.
 
Abbiamo scelto questi anche perché si possono acquistare e vendere alt coin senza diventare matti per inviare i propri documenti d’identità, facendo selfie “acrobatici” per dimostrare chi siamo veramente. La maggior parte di questi exchange permette di scambiare crypto in completo anonimato, tenendo solamente uno storico degli ordini già evasi.
Migliori exchange bitcoin euro (o dollaro)
 
Iniziamo questa carrellata con gli exchange che permettono di cambiare euro in bitcoin, analizzandone i pro e i contro. Questa tipologia di exchange prevede anche un wallet online dove conservare le proprie criptovalute ma non permette il crypto-trading.
Tabella comparativa exchange crypto FIAT
Coinbase: il milgior sito per acquistare Bitcoin, Ethereum e Litecoin
 
CON VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH, LTC, BCH
 
Puoi pagare con:
 
Visa, Mastercard, Bonifico
Commissioni acquisto: 1,49%
(fino a 200$) poi 3,74%
Commissioni vendita: 1,49%
(fino a 200$) poi 2,49%
LINGUA ITALIANA
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
bitpanda online wallet per comprare bitcoin ethereum litecoin dash
 
CON VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH, LTC, BCH, DASH
 
Puoi pagare con:
 
Visa, Mastercard, Bonifico
Skrill, Neteller
 
Commissioni acquisto: 5%
 
Commissioni vendita: 5%
LINGUA INGLESE
App non disponibili
 
Compra crypto
indacon per acquistare bitcoin ed ethereum in modo rapido e sicuro
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH
 
Puoi pagare con:
 
Visa e Mastercard Verified
 
Commissioni acquisto: 3%
 
Commissioni vendita: 3%
LINGUA ITALIANA
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
bitquick exchange per acquistare bitcoin con moneygram e western union
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC
 
Puoi pagare con:
 
Moneygram e Western Union
 
Commissioni acquisto: 2%
 
Commissioni vendita: 0%
LINGUA INGLESE
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
cex.io exchange acquisto bitcoin ethereum
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH, BCH
 
Puoi pagare con:
 
Visa, Mastercard
 
Bonifico, Cryptocapital
 
Commissioni acquisto: 3,75%
 
Commissioni vendita: 3,80$
LINGUA ITALIANA
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
Coinbase
 
Coinbase: il milgior sito per acquistare Bitcoin, Ethereum e Litecoin
Coinbase è il sito nato nel 2012 per comprare criptomoneta, ed è il più utilizzato al mondo con oltre 13 milioni di utenti, questo perché è veramente semplice e sicuro. Grazie all’autenticazione a due fattori (possibile tramite l’app Google Authenticator), puoi accedere al tuo account senza paura di essere hackerato.
 
Coinbase permette di acquistare Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash, e di inviarli o riceverli a qualsiasi indirizzo titolare di un account, pagando commissioni nella media. È disponibile anche in lingua italiana e come App per dispositivi Android ed iPhone. L’unico difetto di questo sito è che devi verificare la tua identità mediante smartphone tramite l’apposita procedura.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione Coinbase
La migliore alternativa a Coinbase
 
I due siti seguenti sono ottime alternative a Coinbase: senza dubbio Indacoin, con il quale puoi comprare e vendere cryptovalute entro certi limiti restando completamente anonimo. Bitpanda è buono ma necessita di verifica identità per comprare crypto.
Bitpanda
 
bitpanda online wallet per comprare bitcoin ethereum litecoin dash
Bitpanda è un exchange nato nel 2014 per velocizzare le procedure d’acquisto di bitcoin. Se vuoi acquistare crypto devi verificare i documenti d’identità (tramite servizio IDNow) e sono accettati solo Passaporto o Carta identità plastificata. Mentre invece per vendere o inviare puoi rimanere anonimo.
 
Bitpanda è l’unico exchange che permette di acquistare DASH direttamente in euro o dollari e che consente di pagare anche con Skrill o Neteller. Detto questo ha commissioni piuttosto alte e non prevede ancora un app per smartphone.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione di Bitpanda
Indacoin
 
indacon per acquistare bitcoin ed ethereum in modo rapido e sicuro
 
Indacoin permette di acquistare bitcoin o Ethereum pagandoli in Euro, e poi una volta posseduta una di queste due crypto, puoi acquistarne molte altre: Ripple, Cardano, Stellar, Iota, Tron, EOS, Icon, Lisk… Il sito non necessita di verifica identità, quindi permette di comprare e vendere restando anonimi, senza dubbio la miglior alternativa a Coinbase.
 
Puoi acquistare le critpomonete anche utilizzando l’app per iPhone o Android disponibile anche in lingua italiana. Possiamo considerare Indacoin un mix tra un exchange FIAT come Coinbase e uno di sole crypto come Binance (ma con meno valute disponibili).
 
 
You are here: Home / I 10 migliori exchange crypto: Coinbase, Changelly, Binance, HitBTC, KuCoin…
I 10 migliori exchange crypto: Coinbase, Changelly, Binance, HitBTC, KuCoin…
migliori exchange per criptovalute
Introduzione ai crypto-exchange
 
L’espansione continua del mercato delle monete virtuali porta alla nascita di numerose piattaforme che offrono servizi legati alla blockchain. Come capire quali sono i migliori exchange di criptomonete, tra le numerose proposte che nascono a getto continuo? Bisogna valutare attentamente la serietà dell’azienda, la sicurezza del sito, nonché le commissioni e il fatto di avere o meno un’app per smartphone.
 
L’exchange è il ponte tra la moneta reale e la moneta virtuale perciò prima di iniziare ad analizzarli uno ad uno, bisogna fare una grossa distinzione. Da una parte ci sono gli exchange che scambiano con moneta FIAT (tipo euro o dollaro) e quindi fungono come “accesso” al mercato delle crypto, mentre dall’altra ci sono quelli che scambiano solo criptovalute.
Fatta questa premessa, capite che non si possono mettere sullo stesso piano ad esempio, Coinbase e Binance: offrono due servizi diversi, e vanno quindi analizzati e confrontati con competitor simili. Cosa ci spinge a ritenere i seguenti siti come i “migliori exchange crypto”? Prima di tutto a mio parere, perché sono estremamente user-friendly, intuitivi, alla portata di tutti.
 
Abbiamo scelto questi anche perché si possono acquistare e vendere alt coin senza diventare matti per inviare i propri documenti d’identità, facendo selfie “acrobatici” per dimostrare chi siamo veramente. La maggior parte di questi exchange permette di scambiare crypto in completo anonimato, tenendo solamente uno storico degli ordini già evasi.
Migliori exchange bitcoin euro (o dollaro)
 
Iniziamo questa carrellata con gli exchange che permettono di cambiare euro in bitcoin, analizzandone i pro e i contro. Questa tipologia di exchange prevede anche un wallet online dove conservare le proprie criptovalute ma non permette il crypto-trading.
Tabella comparativa exchange crypto FIAT
Coinbase: il milgior sito per acquistare Bitcoin, Ethereum e Litecoin
 
CON VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH, LTC, BCH
 
Puoi pagare con:
 
Visa, Mastercard, Bonifico
Commissioni acquisto: 1,49%
(fino a 200$) poi 3,74%
Commissioni vendita: 1,49%
(fino a 200$) poi 2,49%
LINGUA ITALIANA
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
bitpanda online wallet per comprare bitcoin ethereum litecoin dash
 
CON VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH, LTC, BCH, DASH
 
Puoi pagare con:
 
Visa, Mastercard, Bonifico
Skrill, Neteller
 
Commissioni acquisto: 5%
 
Commissioni vendita: 5%
LINGUA INGLESE
App non disponibili
 
Compra crypto
indacon per acquistare bitcoin ed ethereum in modo rapido e sicuro
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH
 
Puoi pagare con:
 
Visa e Mastercard Verified
 
Commissioni acquisto: 3%
 
Commissioni vendita: 3%
LINGUA ITALIANA
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
bitquick exchange per acquistare bitcoin con moneygram e western union
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC
 
Puoi pagare con:
 
Moneygram e Western Union
 
Commissioni acquisto: 2%
 
Commissioni vendita: 0%
LINGUA INGLESE
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
cex.io exchange acquisto bitcoin ethereum
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare:
 
BTC, ETH, BCH
 
Puoi pagare con:
 
Visa, Mastercard
 
Bonifico, Cryptocapital
 
Commissioni acquisto: 3,75%
 
Commissioni vendita: 3,80$
LINGUA ITALIANA
 
App per Android
 
App per iOS
 
Compra crypto
Coinbase
 
Coinbase: il milgior sito per acquistare Bitcoin, Ethereum e Litecoin
Coinbase è il sito nato nel 2012 per comprare criptomoneta, ed è il più utilizzato al mondo con oltre 13 milioni di utenti, questo perché è veramente semplice e sicuro. Grazie all’autenticazione a due fattori (possibile tramite l’app Google Authenticator), puoi accedere al tuo account senza paura di essere hackerato.
 
Coinbase permette di acquistare Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash, e di inviarli o riceverli a qualsiasi indirizzo titolare di un account, pagando commissioni nella media. È disponibile anche in lingua italiana e come App per dispositivi Android ed iPhone. L’unico difetto di questo sito è che devi verificare la tua identità mediante smartphone tramite l’apposita procedura.
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione Coinbase
La migliore alternativa a Coinbase
 
I due siti seguenti sono ottime alternative a Coinbase: senza dubbio Indacoin, con il quale puoi comprare e vendere cryptovalute entro certi limiti restando completamente anonimo. Bitpanda è buono ma necessita di verifica identità per comprare crypto.
Bitpanda
 
bitpanda online wallet per comprare bitcoin ethereum litecoin dash
Bitpanda è un exchange nato nel 2014 per velocizzare le procedure d’acquisto di bitcoin. Se vuoi acquistare crypto devi verificare i documenti d’identità (tramite servizio IDNow) e sono accettati solo Passaporto o Carta identità plastificata. Mentre invece per vendere o inviare puoi rimanere anonimo.
 
Bitpanda è l’unico exchange che permette di acquistare DASH direttamente in euro o dollari e che consente di pagare anche con Skrill o Neteller. Detto questo ha commissioni piuttosto alte e non prevede ancora un app per smartphone.
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione di Bitpanda
Indacoin
 
indacon per acquistare bitcoin ed ethereum in modo rapido e sicuro
 
Indacoin permette di acquistare bitcoin o Ethereum pagandoli in Euro, e poi una volta posseduta una di queste due crypto, puoi acquistarne molte altre: Ripple, Cardano, Stellar, Iota, Tron, EOS, Icon, Lisk… Il sito non necessita di verifica identità, quindi permette di comprare e vendere restando anonimi, senza dubbio la miglior alternativa a Coinbase.
 
Puoi acquistare le critpomonete anche utilizzando l’app per iPhone o Android disponibile anche in lingua italiana. Possiamo considerare Indacoin un mix tra un exchange FIAT come Coinbase e uno di sole crypto come Binance (ma con meno valute disponibili).
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione Indacoin.
Bitquick
 
bitquick exchange per acquistare bitcoin con moneygram e western union
Bitquick nasce nel 2013 ed è un sito molto particolare, in quanto permette esclusivamente l’acquisto di bitcoin, che si può fare pagando una commissione del 2% tramite Moneygram e Western Union (quindi denaro contante). È l’unico exchange che propone questi metodi di pagamento, non necessita di verifica identità e puoi acquistare anche tramite le app per iOS e Android.
 
Bitquick è un’ottima opzione per l’acquisto e la vendita veloce di bitcoin e nonostante il sito sia disponibile solo in lingua inglese, è comunque molto facile da utilizzare.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione Bitquick.
Cex.io
 
cex.io exchange acquisto bitcoin ethereum
Cex.io è una piattaforma nata nel 2013 per l’exchange di cryptomonete, e permette di comprare bitcoin, Ethereum e Bitcoin Cash pagando con carta di credito Visa o Mastercard. Fino a 1.000$ al mese per il deposito e 2.000$ al mese per il prelievo non necessita di verifica identità.
 
Per importi superiori bisogna inviare i propri documenti. Cex.io è disponibile anche in italiano e come applicazione Android o iOS.
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione Cex.io.
Migliori exchange di criptovalute
 
Passiamo ora agli exchange che permettono lo scambio tra criptovalute e in alcuni casi anche con euro o dollaro (esclusivamente con carta di credito Visa o Mastercard). Alcuni di questi exchange permettono il trading di criptomoneta altri invece servono solo come cambio tra una cripto e l’altra.
Tabella comparativa exchange crypto
changelly cambio di criptovalute
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare e scambiare:
 
Oltre 60 criptovalute
Commissioni: 0,5%
LINGUA INGLESE
 
No trading
 
No acquisto ICO
 
Compra crypto
binance exchange criptovalute senza verifica identita
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi scambiare:
 
BTC, ETH, BNB, USDT
 
con oltre 100 crypto
 
Commissioni deposito: 0%
 
Commissioni prelievo: variabili
LINGUA INGLESE
 
Si trading
 
No acquisto ICO
 
Compra crypto
hitbtc exchange criptomonete
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi scambiare:
 
BTC, ETH, USDT
 
con oltre 150 crypto
Commissioni: 0,1%
LINGUA INGLESE
 
Si trading
 
Si acquisto ICO
 
Compra crypto
kucoin exchange cryptovalute
 
SENZA VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi scambiare:
 
BTC,ETH, NEO, USDT, KCS
 
con circa 100 crypto
Commissioni: 0,1%
LINGUA INGLESE
 
Si trading
 
No acquisto ICO
 
Compra crypto
exmo sito di exchange criptovalute e portafoglio online
 
CON VERIFICA IDENTITA’
 
Puoi comprare e scambiare:
 
circa 20 crypto
Commissioni acquisto: 0,2%
LINGUA ITALIANA
 
Si trading
 
No acquisto ICO
 
Compra crypto
Changelly
 
changelly exchange crypto
 
Changelly è un portale nato a Praga nel 2016, ed è il metodo più semplice e veloce per scambiare criptovalute. Non prevede né il trading né wallet online, serve solamente allo scambio tra euro, dollaro e una cinquantina di criptomonete, basta inserire l’importo in euro, caricarli tramite carta di credito Visa o Mastercard e il gioco è fatto.
 
La crypto acquistata viene inviata all’indirizzo del wallet che avrai indicato, il tutto in totale anonimato in un tempo variabile tra i 5 e i 30 minuti in base al carico della blockchain.
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione Changelly.
Binance
 
binance exchange criptovalute senza verifica identitaBinance è una delle piattaforme exchange e trading più utilizzate nel mondo (con circa 3 milioni di utenti) e permette di scambiare Bitcoin, Ethereum, Binance Coin, o USTether con oltre 100 criptomonete. È un sito di facile utilizzo e non necessita di verifica di identità: basta iscriversi e si può comprare subito criptomoneta. Un altro fattore positivo è che non applica commissioni sui depositi.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione di Binance
HitBTC
 
hitbtc exchange criptomoneteAltro ottimo sito di exchange e trading di criptovalute nato nel 2013: HitBTC permette di scambiare bitcoin, Ethereum e USTether con oltre 150 criptovalute. Il tutto senza verifica identità e commissioni dello 0,1%. HitBTC si distingue dai concorrenti perché permette anche l’acquisto di ICO.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: La nostra recensione di HitBTC
KuCoin
 
kucoin exchange crypto
Sull’onda dei due siti precedenti, anche KuCoin si presenta senza verifica d’identità e permette di scambiare bitcoin, Ethereum, NEO, USTether e KuCoin Shares con circa un centinaio di criptomonete. KuCoin funziona anche da piattaforma di crypto-trading con le classiche funzioni di stop loss e buy limit.
 
KuCoin è molto vicino al mondo di NEO infatti propone molte crypto (smart contract NEP5 di NEO) che gli altri siti non trattano come ad esempio, DragonChain o Raiblocks.
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione KuCoin
Exmo
 
exmo sito di exchange criptovalute e portafoglio online
Chiudiamo la carrellata degli exchange parlando di Exmo, un portale che permette l’acquisto e lo scambio di circa 20 criptovalute con dollari ed euro. A parte la quantità limitata di crypto acquistabili (ci sono comunque le più importanti), purtroppo per operare su Exmo bisogna procedere con la verifica identità.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.
Per approfondire: la nostra recensione Exmo.
Conclusioni
 
Come abbiamo potuto vedere ci sono molte vie per acquistare criptomoneta nel 2018, ogni exchange ha le sue caratteristiche e particolarità perciò devi scegliere con cura quello che fa al caso tuo. Tirando le somme, possiamo individuare subito i siti migliori: Coinbase è senz’altro il top per l’acquisto di crypto con euro.
 
Estremamente sicuro, facile da usare anche per chi si avvicina per la prima volta a questo mondo, offre anche i wallet online per conservare bitcoin, Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash. Sicuramente un punto di partenza per entrare in questo mondo (e lo testimoniano oltre 13 milioni di utenti nel mondo).
 
Detto questo, se vuoi darti al crypto-trading ti consiglio di registrarti a Binance, HitBTC o KuCoin (per alcune crypto particolari). Se sei interessato solamente allo scambio di monete virtuali, Changelly non ha rivali: non devi nemmeno registrarti, inserisci il tuo indirizzo email, decidi cosa vuoi scambiare, paghi e invi l’importo all’indirizzo destinatario.