Archivio mensile:ottobre 2018

Luxearn

💥– LUXEARN 💥

è  la  Piattaforma con Robot Automatizzato

compra e vende crypto e altro,

da una rendita che va

dal 5% al 21% giornalieri

in base al tipo di investimento.

Minimo investimento

0,0155 Bitcoin [ circa 100 euro ]

Info Dettagliate QUI :

REGISTRATI  a  LuxEarn  QUI :

https://luxearn.com/?ref=flypara

COME SI GUADAGNA?

L’iscrizione al backoffice è gratuita. All’interno troverai documenti di testo,video e molto altro per guidarti nei tuoi primi passi.

Clicca QUI per vedere le Prove di Pagamento

Formula dell’interesse Composto

https://luxearn.com/?a=cust&page=affiliate

 

abbiamo questa informazione di Valore.

Luxearn è presente sul sito Governativo Australiano,

. Si aggiungono garanzie di azienda riconosciuta….


https://connectonline.asic.gov.au/RegistrySearch/faces/landing/panelSearch.jspx?searchTab=search&searchText=luxearn&searchType=OrgAndBusNm&_adf.ctrl-state=13gy7q7cxi_22

 

 

 

 

Bitcoin definizione

– Che cos’è Bitcoin?

Bitcoin (dalla lingua inglese “bit”, l’unità minima di informazione in informatica, e il suffisso “coin” – moneta) è una versione di denaro digitale, basato sulla tecnologia peer-to-peer, che consente di spedire direttamente pagamenti online da un’entità ad un’altra senza passare tramite un’istituzione finanziaria. È un protocollo open source per il trasferimento e la detenzione di dati, e il circuito di transazioni interne utilizza l’unità denominata “bitcoin”, la prima e più famosa criptovaluta: scomponibile fino all’ottava cifra decimale (denominata Satoshi) e corrispondente a 0,00000001 BTC. La caratteristica principale di Bitcoin è la completa decentralizzazione, infatti opera senza la partecipazione di alcun organismo di controllo o banca centrale, l’emissione di monete e l’elaborazione delle transazioni sono effettuate collettivamente dai partecipanti delle rete.

– Chi ha inventato Bitcoin?

Il concetto di Bitcoin è stato descritto per la prima volta in un documento tecnico pubblicato il 31 ottobre del 2008. Il suo autore era Satoshi Nakamoto, ma ancora non sappiamo chi si celi dietro questo nome – una persona o forse un gruppo di sviluppatori. Dello sviluppo e del coordinamento della rete di Bitcoin, al giorno d’oggi, si occupa una comunità di informatici dal nome Bitcoin Core, ma il protocollo è open source, e chiunque può proporre delle modifiche che comunque andranno approvate dal resto della rete.

– Qual è la differenza tra Bitcoin e Paypal, Skrill, Stripe o Conti Bancari online?

Tutti questi servizi, all’infuori di Bitcoin, necessitano di un garante che si occupi della regolarità delle transazioni tra due utenti: questo perché in realtà non siete in possesso dei vostri soldi, ma li avete affidati ad un fiduciario, che ha il controllo dei vostri fondi. Ad esempio, nel caso di malfunzionamenti della vostra banca non potrete infatti ritirare i vostri soldi in contanti oppure potreste non riuscite fare un urgente bonifico. I bitcoin invece sono completamente in vostro possesso, e nessuno potrà fare nessuna operazione con i vostri fondi all’infuori di voi. Se vogliamo essere più precisi però, dovremmo affermare che i vostri fondi sono sotto il controllo di chi possiede la vostra chiave privata, argomento che affronteremo più avanti.

 

Spiegare Bitcoin e la blockhchain ad un neofita è un impresa complessa. Occorre fare riferimento ad alcune nozioni che normalmente non sono considerate all’interno dello stesso sistema: la decentralizzazione, il concetto di “trustless”, la community, la crittografia, la trasparenza, l’immunità alla corruzione dei dati nel tempo e la competizione nel raggiungimento di un obiettivo. E se anche ci limitassimo a definire Bitcoin come “una versione puramente peer-to-peer di denaro elettronico che consente di spedire direttamente pagamenti online da un’entità ad un’altra senza passare tramite un’istituzione finanziaria” (tratto dal Whitepaper di Bitcoin), non ci aiuterebbe più di tanto nella nostra situazione.

In un primo momento la soluzione più proficua è di tralasciare “che cos’è” e “come funziona”, provvedendo semplicemente a spiegare “che problema risolve” Bitcoin:
Bitcoin risolve il problema della doppia spesa (“double spending”) nel mondo digitale, noto anche come problema dei generali bizantini.

Utilizziamo come esempio una semplice transazione come lo scambio di una mela tra due persone su una panchina. La transazione non crea dubbi alcuni su chi sia in possesso del bene: è chiaro nel momento in cui ho ricevuto la mela che la mela non è più in mano sua e che è passata in mano mia, né tanto meno richiede il coinvolgimento di terze parti. Lo stesso discorso vale ad esempio per la cartamoneta, una volta ceduta non mi appartiene più.

Ma cosa succederebbe se la mela fosse digitale? In questo caso le cose si complicano perché io non posso essere sicuro che la mela che ricevo non sia stata data in precedenza o contestualmente anche ad altri: si tratta del sopracitato fenomeno del “double spending“. Quindi nel mondo tecnologico, come per le valute che possediamo sul nostro conto corrente, abbiamo bisogno di un garante che si occupi della regolarità della transazione (e ovviamente questo ha un costo). Allo stesso modo, per assicurarci della regolarità della transazione della mela digitale, avremmo bisogno di un registro delle transazioni.

Come avrete già intuito, questa soluzione è costosa, perché si necessita di un soggetto terzo (es. Banca delle mele) che gestisca il registro degli scambi, e comunque non rimuove il dubbio che questa terza parte possa in qualche misura manipolare il registro (potrebbe, ad esempio, sottrarre delle mele a loro piacimento, proprio come capita alle nostre care banche). Ad ogni modo dipendiamo da loro per la catena di fiducia.

Una soluzione più efficiente consiste nel creare un registro pubblico e distribuito, dove tutte le transazioni, aventi a oggetto per esempio le nostre mele digitali, risultino aggiornate in tempo reale. Tutti i problemi sopracitati vengono quindi risolti con un libro mastro distribuito (“distribuited ledger”), che registrerà tutte le transazioni. Questo registro pubblico è sotto il controllo di tutti gli utenti ed è possibile inserirci la propria transazione senza richiedere il coinvolgimento di terze parti.

Questo rivoluzionario sistema è permesso dai minatori (“miners”) che realizzano e convalidano ogni giorno i blocchi della catena, ovvero le nuove pagine del nostro registro delle mele, in cui vengo inserite tutte le transazioni fatte tra gli utenti. Ogni qualvolta viene creata una nuova pagina il “miner” (o la “mining pool) che la realizza prende 12.5 bitcoin come ricompensa, il numero di bitcoin totale circolante è in aumento. Tuttavia ogni quattro anni questa ricompensa, inizialmente di 50 bitcoin, si dimezza, quindi tra circa due anni l’ammontare sarà di 6.25 bitcoin per ogni blocco convalidato, fino ad arrivare a zero. Tutto ciò significa che il numero totale dei beni scambiabili è noto all’inizio e non può essere aumentato. Ecco perché da molti è considerato “l’oro digitale”.

Ecco cosa ha inventato Satoshi Nakamoto, di cui avremo modo di parlare: una via potenzialmente democratica e solidale per risolvere il problema della trasmissione digitale di un bene. Il continuo di una storia che passa dalla trasmissione dei beni con “commodity money” (moneta-merce) di 25000 anni fa al “metallic money” (denaro con metalli di valore) di 5000 anni fa, dalla “currency backed with gold” (valuta sostenuta con l’oro) dell’era moderna alla “currency backed with government” (ovvero le valute sostenute dai governi ed emesse dalle banche centrali, proprio come le conosciamo oggi), fino ad approdare nella più rivoluzionaria riserva di valore digitale: Bitcoin.

– Come si creano i nuovi bitcoin?

La creazione di nuovi bitcoin avviene tramite un processo chiamato “mining”. Possiamo immaginare Bitcoin, la prima e più importante applicazione della tecnologia blockchain distribuita, come un grande registro pubblico, immutabile e decentralizzato. In questo registro qualunque utente della rete ci potrà scrivere un proposizione del tipo: “Andrea da a Vlad 1 bitcoin, firmato Andrea”. Questo meccanismo è possibile grazie ai “miners” (dalla lingua inglese “minatori”) che provvedono a creare le pagine di questo registro (ovvero i blocchi della blockchain) e a controllare la validità delle transazioni inserite, rendendo tutto quanto pubblico e immutabile, dunque immune da corruzione. I minatori come ricompensa ricevono, ad oggi, 12.5 bitcoin per ogni blocco convalidato, infatti il numero di bitcoin totale circolante è in aumento, anche se ogni quattro anni la ricompensa si dimezza: quindi fra circa 2 anni sarà di 6.25 bitcoin, fino ad andare a zero, ipoteticamente nel 20140. Ciò significa che il numero totale circolante di bitcoin ha un limite ed è fissato a 21 milioni. Ecco perché è da molti considerato “l’oro digitale”.

– Dove si detengono i bitcoin??

Spesso si sente di parlare di wallet, inteso come portafoglio elettronico per criptovalute, ma se vogliamo essere più precisi dovremmo affermare che in realtà i bitcoin esistono solamente sulla blockchain (di Bitcoin), ovvero le pagine del nostro grande registro pubblico che memorizza tutte le transazioni degli utenti. Quindi, di fatto, un wallet non contiene nessun bitcoin. È un software in grado di diffondere ai nodi della rete una proposizione con la struttura seguente: “Andrea cede a Vlad 1 bitcoin, firmato Andrea”. Una volta che questa transazione sarà replicata verso gli altri nodi della rete, sarà possibile per i “miners” inserirla in un blocco, rendendola autentica e immutabile. Ciò che rende spendibili i vostri bitcoin e immutabili le vostre transazioni, si chiama chiave privata ed è un codice molto lungo (che rappresenta la vostra firma) contenuto dentro al wallet. Se qualcuno entrasse in possesso di tale codice, potrebbe firmare transazioni al posto vostro e rubare così i vostri bitcoin inviandoli verso altri wallet. Quindi possiamo affermare che la sicurezza di un wallet, dal momento che la blockchain è immutabile, dipende unicamente dal grado di protezione della vostra la chiave privata.

– Qual è il valore di un bitcoin?

Alcuni ritengono che il prezzo del bitcoin non sia supportato da niente. Secondo James Rickards però, l’autore del best seller “Currency War”, qualsiasi valuta nella storia del denaro è sostenuta solamente dalla fiducia, e lo stesso vale anche per i bitcoin o le altre criptovalute. Nella comunità di bitcoin questa fiducia è stipulata in base ad un complesso algoritmo di consenso. Il prezzo di un bitcoin è influenzato principalmente dalla fornitura totale circolante di bitcoin e dall’aumento / diminuzione della domanda. Anche i prezzi dell’oro si basano su questo principio: proprio come i costi di estrazione sono fattori di influenza primari per l’oro, il prezzo dei bitcoin è determinato dalla necessità di risolvere determinate equazioni, con specifici hardware ed un notevole consumo energetico; questo costituisce la parte di fornitura. L’altra parte è la domanda di bitcoin, che si basa sulla conoscenza della tecnologia Bitcoin, sulla sua popolarità, sulla fiducia tra i membri della community, sulla trasparenza, sulla crittografia e forse dovremmo aggiungere tanto altro, ma per il momento è sufficiente. Se la domanda è elevata e l’offerta non soddisfa la domanda, ciò provoca un picco positivo nel grafico del prezzo. Quindi se, come sappiamo, i bitcoin sono una quantità finita, che non supererà mai i 21 milioni, l’offerta è molto controllata: si prevede infatti che il prezzo continuerà ad aumentare fino allo stabilizzarsi della domanda.

– Come si comprano i bitcoin?

Ci sono diversi modi abbastanza affidabili e veloci per comprare bitcoin, solitamente avviene attraverso gli exchange: dei siti web che essendo, sotto il controllo di un determinato proprietario, che potrebbero essere considerati alla stregua di “banche per criptovalute”. Alcuni exchange offrono l’acquisto di bitcoin tramite carta di credito o bonifico bancario, principalmente in Nord America e Europa occidentale: ad esempio Coinbase o Kraken sono due servizi che permettono lo scambio di criptovaluta con euro e dollari. Esistono anche exchange decentralizzati (DEX), in cui è possibile scambiare criptovalute direttamente dal proprio wallet, senza passare per un intermediario, ma per il momento i volumi sono bassi ed è leggermente più complicato utlizzarli… se siete alle prime armi è meglio usare altri servizi. Infine i bitcoin possono essere acquistati in occasione di un incontro personale o altro tipi di accordo, avendo in precedenza trovato il soggetto interessato alla transazione: questo metodo, tuttavia, può essere rischioso per motivi palesi, anche se stanno aumentando le piattaforme che registrano feedback di venditori/acquirenti fisici di bitcoin.

– Come puoi usare i tuoi bitcoin?

Il Bitcoin è un fenomeno relativamente giovane, tuttavia ci sono molte opportunità per usarlo come mezzo di pagamento, per acquistare beni o servizi reali. È già possibile usarlo per pagare in molti ristoranti, tabaccherie, alberghi e servizi di taxi in giro per il mondo. Su internet è ancora più facile utilizzare i bitcoin per acquistare biglietti e abbonamenti, contenuti digitali, siti di hosting e domini, corsi online, software e tanti altri tipi di prodotti sensibilmente in aumento. È inoltre possibile trovare esempi di come il bitcoin sia stato utilizzato in questi anni anche per acquisti costosi: case, auto, yacht, giocatori di calcio e collezioni di vinili. Altri considerano Bitcoin come un investimento a lungo termine, credono fermamente nell’avanzare di questa tecnologia e continuano ad accumularne aspettando che salga di valore, altri ancora sono forsennati speculatori che fanno della volatilità il loro cavallo di battaglia.

– Il sistema Bitcoin è veramente anonimo?

Questo è un altro equivoco diffuso. Piuttosto dovremmo affermare che Bitcoin è pseudo-anonimo, o meglio usa identità pseudonime. Quando si parla di anonimato si intende il rapporto tra l’identità del mittente o il destinatario della transazione e l’indirizzo bitcoin che gli appartiene. Il movimento di fondi e il saldo attuale di un indirizzo possono essere visionati da chiunque, anche se spesso è impossibile stabilire a chi appartengano esattamente quei wallet. Tuttavia capita che qualcuno pubblichi il proprio indirizzo su qualche chat online, social network o esposto nel proprio negozio: proprio per questo motivo molte persone creano nuovi wallet ogni volta che desiderano effettuare o ricevere una nuova transazione. Ad ogni modo con sufficiente desiderio e mezzi, è possibile tenere traccia dell’indirizzo IP del mittente, anche se esso non è affatto memorizzato nella blockchain: ad esempio, tali informazioni potrebbero essere disponibili per i proprietari dei server di alcuni exchange, lasciando in teoria la possibilità di stabilire l’identità del mittente o ricevente della transazioni per le forze dell’ordine o per le agenzie specializzate che combattono il crimine online, dopo aver effettuato accurate indagini telematiche.

Bitcoin è una bolla speculativa?

Bolla è un termine divertente per un evento catastrofico: potremmo definirlo un ciclo economico caratterizzato da una rapida escalation dei prezzi di un bene seguita da una contrazione vertiginosa. Dopo un’esuberante speculazione irrazionale che spinge i prezzi molto più in alto di quanto una persona sana sarebbe disposta a comprare, così gli investitori smettono di comprare e anzi, un massiccia vendita seguirà molto rapidamente e porterà giù il prezzo, aumentando il panico e facendo esplodere la bolla definitivamente. Non è questo il nostro caso. Inoltre Bitcoin non è neanche una piramide finanziaria, un sistema che promette un profitto irrealisticamente elevato, presupponendo che il reddito dei partecipanti alla struttura sia fornito dalla costante attrazione di denaro dei nuovi investitori. Il reddito dei primi partecipanti alla piramide è fornito dalle persone che entrano successivamente nella struttura, e non appena l’afflusso di denaro si ferma, l’intera piramide crolla, lasciando con le tasche piene solo un piccolo numero di persone, tra cui sicuramente ci sarà l’ideatore di questo schema ponzi. Bitcoin invece non promette alcun beneficio agli investitori. La sua unica promessa è il completo controllo sulle proprie finanze. E anche se siamo d’accordo con l’ipotesi che con la sempre crescente domanda di bitcoin da parte di nuovi utenti o investitori istituzionali stia effettivamente aumentando, i primi partecipanti alla rete non riceveranno mai, per esempio, dei dividendi dai nuovi partecipanti. Un ultimo fattore fondamentale: la natura distribuita del sistema Bitcoin implica l’assenza di una singola struttura centrale in grado di beneficiarne finanziariamente a scapito degli altri utenti.

 

Carte Credito Bitcoin

In questa pagina ci sono i Link delle Piattaforme che rilasciano la Carta di Credito o Debito con Crypto Monete Digitali !!!

Prima di tutto occorre aprire

un account in CoinBase :

—–>>>>> CLICCA QUI <<<<<—–

Crypto

Clicca l’immagine Coinbase

per aprire il Tuo Conto ORA

questo serve per acquistare i Bitcoin con Euro.
ecco come aprire un account Portafoglio BitCoin
Per esperienza personale,

consiglio di utilizzare CoinBase.
Utilizzandolo su varie piattaforme e sistemi

per il web, ho avuto molta più facilità

e velocità nei movimenti delle monete Digitali
e quelle Cartacee rispetto ad altri testati da me.

 

Coinbase Tutorial Completo : Come Acquistare Bitcoin In Maniera Sicura

 

REGISTRATI in COINBASE

RICEVERAI 10 dollari sul tuo Conto !!!

Si possono creare i seguenti account per Vendere o Acquistare Monete Digitali presenti nel mercato .  Queste sono le migliori e più garantite Piattaforme del Mondo in termini di Volumi di scambio e Monete Digitali Tradate. Di seguito la GUIDA scritta passo passo come attivare il proprio account COINBASE

Guida Utilizzo Piattaforma Coinbase all acquisto Monete Digitali

La Migliore WIREX QUI


COME PAGARE IN BITCOIN TUTTI I GIORNI, IN TUTTI I NEGOZI

Da qualche anno è ormai possibile spendere la criptovaluta ovunque, anche dove non ne conoscono l’esistenza. Scopriamo come…

In molti si chiedono se è possibile spendere Bitcoin giornalmente, magari per fare la spesa, fare benzina o pagare al ristorante. È bene che tu sappia che da qualche anno ormai è possibile pagare in Bitcoin o per mezzo di altre criptovalute anche in quei posti nei quali non vengono accettate, e persino dove delle criptovalute non ne conoscono neanche l’esistenza.

Tutto ciò è possibile grazie ad alcune CARTE PREPAGATE RICARICABILI.

Cerchi una carta prepagata

su circuito VISA

con la quale poter spendere i tuoi bitcoin

su negozi, online o prelevare da ATM (bancomat) ??
Ordina la carta wirex

cliccando sul link

avrai il 25% di sconto sull’ordine.

Potrai ordinare gratuitamente

la tua carta virtuale

per i soli acquisti online.

La carta fisica costa solo 15 euro

(con il link 11.25 euro)

E’ possibile collegare alla carta Wirex
anche la PostePay – N26 –
e altre con circuito VISA e Mastercard.
Prelevando in modo automatico tra loro.
ho fatto un calcolo,
Wirex trattiene una fee dell 1% sul cambio euro Bitcoin.

wirexapp .com/fees-and-limits/

Potrai pagare in modo semplice con i tuoi Bitcoin QUI .

Video Tutorial Wirex

 

Wirex

Precedentemente noto come E-coin, la soluzione Wirex presenta agli investitori criptati una carta di debito Bitcoin estremamente flessibile e un portafoglio multi valuta. Offrendo sia carte virtuali che di plastica, Wirex consente di utilizzare Bitcoin per pagare acquisti in negozio, acquisti online e prelievi di contanti internazionali.

Wirex offre due diverse opzioni di carte: una carta Visa virtuale o una Mastercard in plastica con pin e chip. Entrambe le opzioni di carte presentate da Wirex possono essere predefinite in GBP, EUR o USD come valuta di base e sono accettate in qualsiasi parte del mondo in cui sono supportate Visa o Mastercard.

Il team londinese di Wirex è attualmente impegnato nel rebranding della piattaforma Wirex dal suo precedente marchio E-coin, attivo dal 2014. Gli acquisti online e offline sono gratuiti con Wirex, sia per la carta virtuale che per la plastica soluzione di carte.

Wirex ha adottato una commissione forfettaria per i prelievi bancomat. Il prelievo di sportelli bancomat domestici costa $ 2,50 USD, mentre il prelievo ATM internazionale è fissato a $ 3,50 USD. Tutte le opzioni di carte presentate da Wirex hanno un costo di servizio mensile di $ 1, anche se l’opzione carta di plastica ha una commissione iniziale di $ 17 USD. Le carte di plastica Wirex possono essere spedite in 130 paesi diversi in tutto il mondo e in genere richiedono fino a otto settimane per arrivare dopo l’ordinazione.

Wirex fornisce agli utenti un’app per smartphone dedicata per iOS e Android che incorpora l’autenticazione a due fattori per una maggiore sicurezza . La conversione tra Bitcoin e valuta fiat è gestita tramite l’app, che fornisce anche agli utenti la possibilità di bilanciare il carico da altre soluzioni di pagamento come Paypal.

Nel complesso, la soluzione Wirex è una carta di debito Bitcoin semplice e facile da usare che offre un’esperienza utente semplificata. L’unico inconveniente della soluzione Wirex è che la verifica implica la presentazione di diversi documenti di identità e di indirizzo e può richiedere fino a 10 giorni lavorativi.Coinbase Shift CardCoinbase è stata la prima piattaforma a fornire agli appassionati di crittografia la possibilità di spendere il proprio Bitcoin direttamente tramite la propria soluzione Shift Card. Collegato direttamente al sistema di portafoglio di Coinbase, la Shift Card è attualmente disponibile solo negli Stati Uniti.

La carta Shift Coinbase basata su Visa può essere utilizzata al 99% dei commercianti di tutto il mondo. Usare la carta Coinbase Shift è relativamente semplice: una volta che la carta Shift è collegata a un portafoglio Coinbase, il valore degli acquisti effettuati con la carta viene detratto dal saldo BTC e convertito in USD al tasso di cambio corrente.

Rispetto ad altre soluzioni per carte di debito nel settore, la carta Shift offre numerosi vantaggi interessanti . Senza commissioni mensili o POS, la carta Shift offre una tariffa di prelievo bancomat nazionale di $ 2,50 e una tassa di prelievo bancomat internazionale di $ 3,50, che è standard nel settore delle carte di debito Bitcoin.

La commissione di emissione iniziale della carta Shift è di soli $ 10, ma ha alcune restrizioni più limitanti rispetto ad altre carte di debito Bitcoin. Il limite di spesa giornaliero è limitato a $ 1.000 USD e il prelievo massimo giornaliero di ATM è di soli $ 200 USD.

Visto Bitwala
La carta di debito Bitcoin Visa Bitwala è una promettente nuova soluzione di carte Bitcoin che è alimentata dalla piattaforma Bitwala . Vantando il più veloce trasferimento bancario globale attraverso i confini, Bitwala afferma di offrire la carta prepagata leader nel mondo per i bitcoiners.

Come una carta di debito di criptovaluta tutto in uno, Bitwala Visa consente agli appassionati di criptazione di accedere a più di 20 valute diverse in tutto il mondo con oltre 40 criptovalute . Bitwala vanta già oltre 15.000 utenti da 120 paesi in tutto il mondo e dal 2012 sviluppa la propria piattaforma da una base di Berlino.

La soluzione Bitwala presenta opzioni sia virtuali che di plastica ed è compatibile con un’ampia gamma di valute diverse, tra cui USD, EUR, GBP, JPY, KRW, VND, AUD e persino diverse valute sudamericane. Grazie alla collaborazione con ShapeShift, Bitwala accetta un ampio spettro di altcoin come metodi di ricarica, tra cui Litecoin , Monero , Zcash e Dogecoin.

Bitwala offre tre livelli di iscrizione, ognuno dei quali offre diversi limiti mensili, limiti di prelievo e ricariche. Gli utenti di livello 1 non verificato sono forniti con un servizio limitato, mentre gli utenti di livello 2 verificati possono accedere a acquisti illimitati e prelievi bancomat. Il livello 3, che richiede un’intervista su Skype, prevede un limite mensile di € 50.000.

Come una delle carte di debito di criptovaluta più flessibili, Bitwala è accessibile alle persone in oltre 120 paesi diversi. Sia le carte di plastica che quelle virtuali emesse da Bitwala hanno un prezzo di 2 € EUR, con un canone mensile di 1 €.

Le tariffe di prelievo ATM offerte ma la soluzione Bitwala Visa sono leggermente più clementi rispetto ad altre opzioni, con una commissione nazionale di € 2,25. Le spese di prelievo ATM internazionali hanno un prezzo di € 2,75, con un tasso di cambio del 3%. A differenza di altre soluzioni di carte Bitcoin, Bitwala offre anche un tasso di cambio eccezionalmente trasparente. Bitwala fornisce anche un tasso di conversione Bitcoin del mercato senza margine aggiunto.

Come una potente soluzione multi-valuta all-in-one, Bitwala Visa è la soluzione ideale per gli appassionati di criptazione che hanno esposizione a più criptovalute. L’unico inconveniente del visto Bitwala è che a causa delle attuali restrizioni legislative in America non può essere rilasciato ai cittadini statunitensi.

Scheda BitPayLa carta di debito Bitcoin finale che daremo un’occhiata in questo articolo è la carta Bitpay. Bitpay offre quale sia l’approccio più onesto alle carte di debito Bitcoin e fornisce una significativa quantità di indicazioni su come sfruttare al meglio i benefici offerti dalla loro soluzione senza incorrere in commissioni eccessive.

La carta Bitpay è fornita da Visa e offre tariffe e termini virtualmente identici alla carta Xapo di cui sopra, con un tasso di cambio del 3%. Sebbene la soluzione Bitpay non offra la flessibilità di alcune delle altre soluzioni in questa lista, è disponibile per i residenti negli Stati Uniti, il che la rende un’opzione interessante per gli appassionati di criptazione statunitensi.

Prima di decidere di attivare il trigger su una carta di debito Bitcoin, è sempre meglio valutare alcuni fattori chiave, come la struttura delle commissioni, i tassi di cambio e le penalità di inattività. Quando si tratta di accedere rapidamente ai fondi senza i grandi costi associati alle soluzioni di carte tradizionali, tuttavia, le carte di debito Bitcoin sono una soluzione molto più attraente delle loro controparti contemporanee. Se sei investito nel fenomeno della criptovaluta , vale la pena dare un’occhiata da vicino a questo innovativo metodo di pagamento.

Se ti ha fatto piacere ricevere queste informazioni, ti chiediamo se vuoi, di sostenerci con una donazione, che servirà a mantenere aggiornato e performante il nostro sito. Grazie 🙂

 

bitpay bitecoin

Bitpay è un processore di pagamento online che esegue transazioni in cryptovaluta Bitcoin. Il metodo Bitpay è tra i più evoluti in circolazione ed è paragonato a Paypal per la sua sicurezza e velocità in entrata ed in uscita di pagamenti. Bitpay è un metodo ed una modalità di pagamento molto semplice trasparente e sicura e viene utilizzata da centinaia di migliaia di utenti bitcoin.

Per poter utilizzare Bitpay online è sufficiente compiere 3 step:

  • iscrizione a bitpay qui;
  • legare a bitpay un conto corrente standard;
  • inserire i riferimenti del tuo Wallet Bitcoin, puoi aprirlo su Blockchain.info in pochi click.

Perchè legare un conto corrente standard?
Perchè quando la transazione viene effettuata in Bitcoin, quest’ultima viene rielaborata sulla base della fluttuazione del valore del bitcoin in quel momento e trasferita in valuta FIAT, ad esempio euro, che vale in quel momento.

Un’ottima soluzione per i commercianti soprattutto che vendo online e che decidono di estendere il portafolio clienti anche tra gli utenti possessori di bitcoin.

Alcune aziende europee che usano già BitPay per ricevere pagamenti in bitcoin sono: AirBaltic, Destinia, Takeaway.com, Webhallen.se, Scan.co.uk, EasyHotel, 220 volt, Shipito e Lanieri.com/it già citato in un’articolo precedente.

Il software di BitPay è opensource e l’azienda aderisce al progetto di sviluppo del protocollo Bitcoin.

Tony Gallippi, Ceo e cofondatore di BitPay:

“Noi vogliamo che i negozianti non solo utilizzino i nostri servizi.. noi vogliamo che adorino i nostri servizi. Noi siamo eutusiasti di bitcoin e incoraggiamo i nostri clienti a farsi pagare in questo modo. Dopo che hanno provato come sia semplice, economico, e meno rischioso delle altre opzioni di pagamento; noi siamo sicuri che non torneranno indietro.


 

Nuova Carta con Bitcoin

trasformabili in Euro Automaticamente

 

Clicca qui per vedere l’articolo

sulla mia esperienza con

Revolut: recensione

del conto e carta di debito

Clicca l’immagine per accedere al SitoWeb


Maximum card load limit per day 10 000 EUR

Maximum balance at any time 10 000 EUR

Maximum monthly transactions limit 15 000 EUR

Maximum annual transactions limit 20 000 EUR

Maximum card payment limit per day 3 000 EUR

Maximum per ATM transaction 1 000 EUR

Daily ATM withdrawal limit 1 000 EUR

Minimum ATM withdrawal limit 10 EUR



 

 

Carta Visa – BTC

 

 


CoinsBank è una carta a conversione all’uso, sulla quale è possibile depositare Bitcoin o Litecoin. Richiederla costa 5€ con i quali riceverai un cofanetto contenente tre diverse carte (USD, EUR GBP) l’attivazione di ognuna ha un costo di 14,95€.

Per avere tutte le informazioni riguardati i costi e i limiti CLICCA QUI.


Wagecan

Wagecan è la prima carta che vedremo nel nostro esaurimento della carta di debito Bitcoin. Rilasciato da Transforex, Wagecan è una carta di debito Mastercard e può essere utilizzata negli Stati Uniti. La soluzione Wagecan è una delle più popolari carte di debito Bitcoin con nomadi digitali e free-lance indipendenti, poiché offre una commissione di conversione in valuta estera dell’1,5%, mentre la maggior parte delle altre soluzioni si aggira intorno al 3%.

Wagecan offre anche una commissione di transazione ATM leggermente inferiore rispetto alle altre carte di debito Bitcoin, pari all’1%. La maggior parte delle altre carte di debito BTC sul mercato oggi richiedono una tariffa forfettaria compresa tra $ 2,5 e $ 3,5 USD, quindi la commissione basata su percentuali di Wagecan generalmente è più economica.

Il team di Wagecan, con sede a Taiwan, fornisce il suo servizio dal 2014 e offre sia il sistema di portafogli accessibile web che mobile che si sincronizza con la scheda. Una caratteristica interessante della carta Wagecan è l’indirizzo del portafogli che viene stampato su ogni singola carta, che è conveniente sia per depositare Bitcoin che per convertirli immediatamente in valuta fiat.

Wagecan è accessibile a più nazionalità e offre una serie di vantaggi all’acquisto. Come la carta più conveniente per i viaggiatori internazionali, Wagecan può essere utilizzato in oltre 30 milioni di ATMS in tutto il mondo con oltre 210 valute.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco come acquistare Bitcoin con contanti !

 

Per assistenza Clicca QUI .


Prezzo crypto in tempo reale

Clicca Qui sopra per sapere il Valore delle Crypto !

 

Wallets Emanuele

Dizionario dei Vocaboli Crypto

https://www.cryptoclubitalia.it/category/dizionario/

 

Se Vuoi Diversificare i tuoi profitti e rifugiarli in Riserva di Valore , Guarda questa Crypto.

Moneta Decentralizzata

Attraverso il POS Mining si può guadagnare ,
depositando un Minimo di 100 euro in Liracoin.
Una percentuale Giornaliera che va da 0,4%
fino allo 0,8% più il Valore della moneta
che Cresce sempre di più,
grazie ad un sistema ingegnoso.
Dalla sua nascita fino ad oggi, considerando il mining POS
ed il Valore crescente della moneta,
ha generato il 3,3% al giorno

Clicca l’immagine.

Scoprila QUI


Ecco come acquistare Bitcoin con contanti !

Acquisto Bitcoin Veloce

oppure consulata DOMANE e RISPOSTE FAQ QUI

per assistenza manda un messaggio su Telegram QUI: @emanuelefly

se non hai Telegram scaricalo qui : https://www.telegram.me

oppure mail : bibeta [ at ] libero.it




Il sito solo informativo,

quindi non operativo che raggruppa
tutte le monete del mondo

e tutte le info su esse si chiama
http://www.coinmarketcap.com
Borsa Mondiale delle Cryptovalute dove è possibile verificare tutte le informazioni Qui citate.

 

 


 


Come depositare/comprare/vendere/ritirare su Bitstamp (tutorial base)

Come comprare bitcoin

Differenze POW vs POS vs DPOS, 51% attack, (ITA)

Come prelevare Euro da CoinBase e trasferirli sul proprio Conto Corrente Bancario

X vedere i commenti clicca sopra l’immagine

http://www.emanueledinicola.eu/videoconferenza/

Chiedi INFO QUI per

assistenza


I Primi Bitcoin da acquistare :

( cliccando l’immagine si accede al documento )

-Il sito solo informativo

quindi non operativo che raggruppa
tutte le monete del mondo

e tutte le info su esse si chiama
http://www.coinmarketcap.com
Borsa Mondiale delle Cryptovalute dove è possibile verificare tutte le informazioni Qui citate.

Per approfondimenti e Formazione sulla Moneta Digitale Iscriviti Gratuitamente Qui e partecipa alle Videoconferenze comodamente da Casa tramite Computer – ogni – martedì e giovedì alle 21:30 appena ti sarai registrato riceverai una mail con le istruzioni per partecipare.

La Nostra Formazione sulle Cryptomonete è molto Ricca di informazioni.

Le persone hanno la giusta competenza da poter trasmettere a tutti coloro i quali si sono Registrati gratuitamente ed hanno partecipato alle Videoconferenze.

Abbiamo degli E-Book che ti spiegano dalla A alla Z tutto ciò che c’è da sapere sul mondo Bitcoin – Blockchain e CryptoMonete Digitali ….

Per Richiederne la copia gratuita Registrati Qui

poi manda una mail con scritto

“richiesta ebook bitcoin blockchain” .

cliccando sulle immagini si potranno scaricare gli E-Book

la pasword verrà data ai soli iscritti – Richidila QUI

Consulenze

 

*****LINK CITATI***** White Paper di Satoshi Nakamoto:

https://bitcoin.org/en/bitcoin-paper

Local bitcoins: https://www.localbitcoin.com

ATM bitcoin: https://www.coinatmradar.com

Coinmap: http://coinmap.org

Bitcoin Valley: https://bitcoinvalley.eu/it/

QuiBitcoin App: https://www.quibitcoin.it/

GreenBits Wallet per android:

https://play.google.com/store/apps/de…

Ledger Hardware wallet: https://www.ledgerwallet.com/

Trezor Hardware wallet: https://trezor.io/

************** Stalkerami su twitter: https://twitter.com/mir_btc

Se vuoi darmi una mano e contribuire ai prossimi video, mio indirizzo bitcoin:

Wallets Emanuele

Crypto

Attenzione: queste informazioni hanno scopo puramente informativo e non costituisce invito all’investimento. Le cryptovalute in genere, ed i servizi ad esse collegate, sono per definizione “investimenti ad alto rischio” con pericolo di perdita totale del capitale. Se decidi di investire in questo settore, lo fai a tuo rischio . **Le mie sono solo opinioni personali e non consigli finanziari, fai sempre la tua scelta con coscienza, dopo esserti informato a fondo, il mondo delle crypto è estremamente volatile e ad alto rischio.

 

 




Contatore per siti


Exchange Decentralizzati

Cosa sono gli exchange decentralizzati? E perchè sono rivoluzionari?

 

Avete mai provato a registrarvi ad un sito di exchange di criptovalute ad esempio per acquistare dei bitcoin? Se lo avete fatto vi sarete resi conto che non è affatto una passeggiata…
Inoltre se avete avuto qualche esperienza nello spostare cifre di una certa entità da o verso un exchange vi sarete imbattuti in diversi limiti e problemi.

Insomma, gli exchange (che sono il metodo più sicuro ed immediato per acquistare criptovalute, una volta registrati), non sono propriamente un “gioco da ragazzi”. Anzi, moltissime persone che si sono avvicinate per la prima volta a questo mondo sono state decisamente rallentate proprio dalle procedure di registrazione richieste dagli exchange.

Queste procedure sono in realtà necessarie, e spesso obbligatorie, per due motivi:

  1. garantire la sicurezza degli account, onde evitare furti di fondi
  2. rispettare le norme di legge antiriciclaggio (AML e KYC), soprattutto qualora gli exchange consentano anche l’utilizzo di valute fiat tradizionali.

Gli exchange decentralizzati (detti anche DEX) superano completamente questi due ostacoli, perchè non sono piattaforme gestite da terzi.

Ovvero, così come Bitcoin, anche i DEX non sono gestiti da nessuno. Non hanno un centro, nessuno che controlla, nessuno che è responsabile del suo corretto funzionamento. Insomma, non c’è, e non ci può essere, nessuna verifica, nessun controllo. Però funzionano lo stesso (esattamente come Bitcoin).

 

Un esempio già funzionante (da tempo) potrebbe essere LocalBitcoins, anche se non si tratta in senso stretto di un exchange: è comunque una piattaforma decentralizzata, non gestita da nessuno, in cui gli utenti possono scambiarsi tra di loro bitcoin in valuta fiat (ma solo one-to-one). Non è però un vero exchange perchè in un vero exchange è la piattaforma ad eseguire gli ordini di compravendita, trovando in automatico compratori e venditori a seconda dei prezzi pre-impostati sugli ordini: invece su LocalBitoins è l’utente a doversi trovare un compratore o un venditore.

I DEX funzionano esattamente come un classico exchange (tipo Binance), ma non sono controllati da nessuno (così come LocalBitcoins). Infatti ad esempio proprio Binance è uno degli exchange che ha già annunciato che rilascerà un DEX sviluppato da loro, oltre a Bitfinex.

Infatti alcuni DEX esistono già, ma hanno un grosso problema: la bassa (o bassissima) liquidità. Ad esempio StellarX, un DEX uscito da poco, ha volumi di scambio bassissimi, quasi irrilevanti, nonostante non abbia alcun costo di commissione sui trade.

La soluzione è quella di creare DEX che siano “collegati” ad exchange già esistenti, e con grossi volumi di scambio, in modo da risolvere una volta per tutte il problema della loro bassa liquidità (in questo caso fornita dal grosso exchange tradizionale centralizzato a cui sono collegati).

 

Ma perchè sono rivoluzionari?

Il primo motivo lo avete già capito: registrarsi sarà facilissimo e velocissimo, come su LocalBitcoins. Insomma, i DEX eliminano le barriere all’ingresso, soprattutto per i neofiti.

Il secondo motivo è più sofisticato: i DEX non saranno necessariamente siti web in cui effettuare scambi di criptovalute, ma potranno essere anche software da installare su propri dispositivi. Il vantaggio? Quello di

 

mantenere tutti i propri fondi in wallet di proprietà.
Negli attuali exchange centralizzati i vostri fondi sono di fatto detenuti dall’exchange! Se questo chiude, fallisce, o viene hackerato, rischiate di perdere tutti i fondi che avete in esso depositati. Con un DEX invece tutti i vostri fondi possono stare sul vostro dispositivo… (ovvero li gestite tutti voi, e non dovete fidarvi di lasciarli in gestione a nessun altro).

Il terzo motivo è controverso. Ovvero la mancanza di procedure AML e KYC consente di utilizzare i DEX liberamente, senza alcun limite o ostacolo, a chiunque, in qualsiasi parte del mondo. Quindi tutto quello che non è possibile fare su piattaforme centralizzate a causa dei limiti imposti ad esempio dalle leggi antiriciclaggio, sui DEX potrà essere fatto liberamente, senza possibilità alcuna di essere bloccati. La portata di questa conseguenza potrebbe realmente essere rivoluzionaria, ma non necessariamente in positivo.

 

C’è però da aggiungere che i veri DEX funzionano con le criptovalute, non con le valute fiat. Certo, grazie alle cosiddette “stable coin” è possibile utilizzare all’interno di un DEX anche una criptovaluta che “rappresenti” una moneta fiat, ma comunque nel momento in cui questa dovesse essere riconvertita in valuta fiat vera e propria potrebbero scattare i controlli AML e KYC. Inoltre già molte criptovalute ad oggi consentono libertà finanziaria assoluta, a prescindere dagli exchange, quindi la portata dei rischi legati alla deregolamentazione totale dei DEX potrebbero essere limitata (ma il condizionale è d’obbligo).

 

D’altra parte però, così come per Bitcoin, non c’è modo di fermare i DEX, quindi volenti o nolenti in futuro saranno utilizzati. Insomma, probabilmente in futuro bisognerà trovare altre forme di lotta al riciclaggio di denaro sporco (ricordandosi che tutte le transazioni effettuate su un DEX sono registrate in una blockchain pubblica).

 

Soldi in Banca non sono Tuoi

 

 

Leggi l’Articolo 1834 del codice civile scoprirai una notizia sconvolgente.

I “TUOI SOLDI” DEPOSITATI IN BANCA NON SONO I TUOI!

Sono certo che se avessi conosciuto questo articolo ci avresti pensato più di 2 volte prima di affidare i tuoi soldi ad intermediari, ma di una cosa sono certo, comprenderai ancora meglio il mondo delle criptovalute e l’importanza della decentralizzazione!

 

Articolo 1834 del Codice Civile: Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed è obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria (1272), alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l’osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi (1782).

 

In parole povere L’articolo 1834 del codice civile rende le banche proprietarie del denaro in giacenza sui conti correnti dei cittadini.

 

Ciò significa che la banca è debitrice dei soldi da te depositati, quindi ne diventa proprietaria.

 

E nel caso in cui dovessi richiedere il prelievo della somma da te depositata, la banca è obbligata a restituirtela, a condizione che non ci siano dei fattori importanti che ne impediscano la restituzione.

 

Ok non siamo qui per lamentarci di questo, ma per acquisire la consapevolezza che ci troviamo davanti ad un grande cambiamento. Un cambiamento chiamato Crypto Economy, e si basa sulla decentralizzazione del denaro, ciò significa che ti riappropri della sovranità monetaria.

 

Tutto questo oggi è possibile grazie ad una nuova tecnologia chiamata Blockchain!

 

Attenzione non confondere la Blockchain con i Database, perchè sono 2 cose molto diverse.

 

Molti stati e aziende vogliono creare Database centralizzati chiamandoli Blockchain, ma attenzione è semplicemente una parola camuffata, quello è un “database” non una Blockchain!!!

 

Per questo motivo devi comprendere il concetto di Centralizzazione e Decentralizzazione, solo in questo modo potrai evitare di essere raggirato, come già è capitato nella storia dell’essere umano.

 

E ricorda, la Blockchain per essere definita tale non può essere di proprietà di nessuno, non può essere centralizzata ma deve essere assolutamente decentralizzata!

 

C’è una moneta che dovresti studiare, e questa moneta si chiama bitcoin!

 

 

cammina e paga

 

Buongiorno Amici.

Ho Scoperto un  APPlicazione

di nome Movecoin .

E’ Italiana ed è Gratuita.

Scaricatela dal vostro Smartphone

ed iniziate a Guadagnare monete convertibili in Euro

oppure spendibili presso negozi convenzionati.

Basta accedere da questo Link :

https://bit.ly/2zH48Op

Inserisci 💥– 88917 – 💥

nel COD. PROMOZIONALE

Scarica Movecoin!

Ho Scoperto un altra APPlicazione di nome Movecoin .

E’ Italiana ed è Gratuita.

Scaricatela dal vostro Smartphone ed iniziate a Guadagnare monete convertibili in Euro oppure spendibili presso negozi convenzionati.

Basta accedere da questo Link :

Scarica Movecoin!

https://bit.ly/2zH48Op

Inserisci 💥– 88917 – 💥

 

nel COD. PROMOZIONALE

MOVEcoin è una moneta elettronica che viene prodotta attraverso il movimento sostenibile (camminando, correndo, pedalando, vogando, ecc.) da chiunque possieda uno smartphone. La moneta elettronica MOVEcoin può essere spesa senza limitazioni nei negozi convenzionati ed aderenti al programma…

Inserisci 💥– 88917 – 💥

 

Inserisci 💥– 88917 – 💥

Inserisci 💥– 88917 – 💥

https://bit.ly/2zH48Op

ATTIVA COOKIES